Graziani: "Pirati, addio. Ringrazio tutti ma il ds con me non ha avuto rispetto"
 

Più vicina l’intesa con Bozzini, Bigi nuovo team manager. Il San Lazzaro si riunisce, possibile Promozione con Ghirardi

MANTOVA. In Eccellenza il Castiglione si prepara ad affondare per i vari Ghirardi, Vincenzi e Mambrin. Su quest’ultimo ci avrebbe fatto un pensierino anche il Suzzara, ma i rossoblù restano in pole position.

La Governolese ieri ha concluso il rapporto con mister Gabriele Graziani e punta dichiaratamente a Luca Bozzini per la panchina. Ciccio nel congedarsi augura ai rossoblù "le migliori fortune" ma non nasconde di non aver affatto apprezzato i modi utilizzati dal nuovo responsabile dell’area tecnica Fausto Tinazzo: «Devo ringraziare il presidente Guernieri, tutti gli sportivi e i soci nonché chi lavora dietro le quinte, dai magazzinieri a chi guida i pulmini per l’affetto e la disponibilità che mi hanno sempre dimostrato. Per non parlare dei calciatori, che pur in un campionato dilettantistico si sono dimostrati grandi professionisti. In 2 anni abbiamo fatto un percorso importante, peccato non averlo potuto concludere a causa della pandemia. L’unica nota stonata è arrivata da chi dirige ora l’area tecnica: poteva essere più rispettoso e avvertirmi prima, magari davanti a un caffè e non per telefono. Sapere la notizia dai giornali è stato abbastanza squallido. Ma ognuno è libero di scegliere il modo in cui fare le cose".
 
Guardando al futuro, la Governolese è pronta ad inserire due tasselli per la fase offensiva come Omoregie e Mazzocchi. Più vicina la pista Nouhi. Nel frattempo si lavora anche alla composizione della nuova dirigenza. Domani ci sarà una riunione per stabilire chi ricoprirà la carica di presidente. Dello staff tecnico farà parte, nel ruolo di team manager, StefanoBigi, già dirigente a Castel d’Ario, alla Vighenzi Padenghe e lo scorso anno al Suzzara.
 
Attesa per il futuro del San Lazzaro: stasera si terrà un consiglio direttivo in cui, alla luce dell’ufficialità della retrocessione in Promozione, verranno decise le sorti della prima squadra. Dall’esito dipenderanno poi le scelte tecniche, mister Ghirardi potrebbe decidere di rimanere. Lo Sporting Club, dopo le uscite di Spazzini (ruolo già coperto dall’arrivo di Caccavale dal Castiglione) e Coppiardi, si prepara domani ad una riunione tecnica tra la dirigenza e mister Novellini: da sciogliere soprattutto il nodo relativo alle quote. A Brescello arriva l’ex centrocampista dell’Asola Francesco Decò.
 
In Prima Suzzara e Marmirolo restano le più attive. Entrambe hanno messo gli occhi sul promettente attaccante del San Lazzaro Rasini. Sul fronte neroverde, dopo aver incassato quella di Garutti, si lavora alla conferma del difensore centrale Beschi ma il Suzzara è dietro l’angolo. 
Per gli arrivi piacciono il portiere classe ’99 Andrea Errera, cresciuto nel vivaio del Mantova e l’anno scorso a Casalromano, ed il difensore Alessandro Todeschi. I bianconeri sono orientati a trattenere Carlini ed Accialini, hanno messo gli occhi su un giovane interessante come Jacopo Cledi Baldin, terzino classe 2002 messosi in luce nella Juniores della Mantovana Junior. Infine un nome che figura sul taccuino di entrambe: quello del talentuoso Daniele Buzzacchero, fantasista del Porto. — 
La guida allo shopping del Gruppo Gedi