Mantova, quasi 300 piloti per il ritorno in pista delle ruote artigliate

Via anche un po' di ruggine oltre alla sabbia nel ritorno alle gare di motocross sulla pista "Città di Mantova" dopo il lockdown

MANTOVA. Via anche un po' di ruggine oltre alla sabbia nel ritorno alle gare di motocross sulla pista "Città di Mantova" dopo il lockdown. Nel primo appuntamento del regionale Triveneto, in una domenica che ha visto combaciare il solstizio con temperature finalmente estive, è filato tutto liscio, in pista e nel paddock.

Non vi era ragione di dubitarne: con l'esperienza di tanti anni di prestigiose gare iridate, il Moto Club Mantovano ha saputo gestire nel miglior modo possibile la presenza dei piloti e di tutti coloro (squadre, meccanici, addetti alla pista, cronometristi) che si muovono nel paddock nel pieno rispetto delle norme. Uso delle mascherine nei locali condivisi, distanziamento sociale tra gli automezzi parcheggiati nel paddock e sanificazioni.

Eppure nessuno, nemmeno nelle più rosee aspettative del presidente Giovanni Pavesi, poteva aspettarsi un elenco partecipanti lungo ben 283 iscritti (di cui 9 ragazze). Capitolo vincitori. La categoria più prestigiosa, la Mx1 Elite, sorride al favorito Davide De Bortoli, l’Mx1 Fast a Marco Paganini e l'Mx2 Elite a Ismaele Guarise e la Mx2 Fast ad Andrea Rossi. Nella Mx1 Expert colpaccio di Mattia Carpi, nella Rider trionfa il veronese Luca Panzan, nella Challenge Andrea Grigolato la spunta su Nicola Camatti col successo in gara2, dopo l'inaugurale terzo posto. Niente da fare contro Fabian Lantchner in Mx2 Expert, nella Rider affermazione per Enrico Lunardi e nella Challenge Leonardo Rigotti domina entrambe le manche. In 125 fanno il pieno di punti Giacomo Zancarini (Senior) e Alberto Ladini (Junior).

Nella classe Open doppietta per l'aretino Fabrizio Bennati tra i Master e trionfi per la 53enne leggenda Michele Fanton (un terzo e un primo posto) tra i SuperVeteran e per Fabio Tessari (secondo e primo come il rivale Davide Tomizioli a manche invertite) tra i Veteran. Tra le 85cc dominio del bresciano Filippo Pivetta (Senior) e del trentino Francesco Bellei (Junior). Nella 65 dominano Nicolò Alvisi (Cadetti) e Giacomo Milani (Debuttanti).

La guida allo shopping del Gruppo Gedi