Suzzara scatenato: colpo Marangi e per la mediana arriva il baby Dondi

Castiglione, incontro decisivo per Chiarini. Premio Giovani a Governolese, Castellana e Poggese

MANTOVA. Sono ore calde, e non solo per il clima tipicamente estivo, quelle che sta vivendo il mercato del calcio dilettantistico mantovano. In Eccellenza la Governolese, che ha vinto lo speciale Premio Giovani del Crl come società più virtuosa del girone C (ai Pirati vanno 9mila euro, a Castellana e Poggese seconde in Promozione e Seconda rispettivamente 6mila e 3mila), dopo l’arrivo del centrale Luca Magliano dall’Oppeano cerca un ultimo tassello offensivo: resta forte l’interesse per il fantasista Cristian Mazzocchi. Il suo sarebbe un ritorno dopo la parentesi al Suzzara. Dopodiché, con la rosa al completo, resterà da sciogliere il nodo allenatore.

A Castiglione sta prendendo sempre più forma il possibile ritorno di Enrico Chiarini: il forte centrocampista, l’anno scorso al Telgate, aveva già vestito la maglia rossoblù nel trionfale anno della vittoria della Serie D con mister Delpiano. Se l’operazione andasse in porto a quel punto il lavoro dell’allenatore-manager Manini sarebbe in dirittura d’arrivo: le caselle che mancano di difensore e attaccante infatti dovrebbero riempirsi con Filippo Mambrin e Andrea Ghirardi, due operazioni in stand-by da parecchio ma che, salvo imprevisti, dovrebbero presto sbloccarsi. Se così fosse la rosa sarebbe fondamentalmente al completo.


In Promozione l’Asola sta chiudendo il cerchio per le conferme: nei prossimi giorni ci si muoverà alla ricerca di un centrale difensivo e di un centrocampista. Salvo che, per il ruolo nel reparto arretrato lasciato libero dalla partenza di Maraldo, non si adatti l’esperto Sandrini. Girandola di incontri nella serata del 2 luglio per il Casalromano, a caccia di una punta dopo che è sfumata la suggestiva ipotesi legata al bresciano Farimbella. In Prima categoria il Suzzara chiuderà a breve un colpo di spessore come quello dell’attaccante Nicolò Marangi, classe ’95 cresciuto nel vivaio del Mantova e che ha fatto poi le sue fortune nel Veronese vestendo le maglie di Virtus Verona e Villafranca. Dopo l’arrivo di Ruggeri inoltre il ds Piccinini ha ingaggiato per la mediana il classe 2001 Giacomo Dondi, in arrivo dal Mozzecane. A questo punto mancherebbe un altro elemento offensivo per completare la rosa bianconera. Un organico che è stato concepito sia per primeggiare in Prima che per ben figurare in Promozione: le speranze della dirigenza di ottenere il ripescaggio infatti rimangono alte.

Sono stati giorni febbrili infine in casa del Segnate di Terza. La società ha messo in fila sedici conferme: Roveri, i due Codifava, Zucca, Ballista, Finatti, Rizzuto, Gibertoni, Hilmi, Guizzardi, Abdu, Luca Rossi, Ogliani, Schiari, Mari e De Santis. A questi si aggiunge la conferma del capitano Cristian Rossi e l’arrivo del fratello Alex, che militava tra gli amatori del Correggioli.




 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi