Stings, per James ormai manca solo la firma: sarà il nuovo cecchino

Il secondo americano dovrebbe essere Stephens o Sims. Niente Clarke: l’ex coach Finelli si consola con Culpepper

MANTOVA. Gli Stings sono ormai a un passo dall’aggiudicarsi il primo straniero per il nuovo campionato. Manca solo la firma di Christian James che diventerà il primo colpo di mercato statunitense dell’era di coach Di Paolantonio.

La guardia-ala classe 1996 è reduce da un’annata da rookie in serie A2 più che positiva alla Moncada Agrigento di coach Cagnardi. Nativo di Houston, James si è distinto all’università dell’Oklahoma facendo registrare una media 15.6 punti e 6.2 rimbalzi a partita nel suo ultimo anno da senior. Nella stagione scorsa in Sicilia ha messo a segno 17.4 punti, 4.8 rimbalzi e 2.2 assist a partita nelle 22 gare disputate, con una media del 49% nel tiro da 2 punti e del 38% nel tiro pesante. James è andato a referto in dieci gare con almeno 20 punti e si prepara quindi a essere uno dei possibili trascinatori del futuro Mantova.


Per quanto riguarda il lungo americano, la società è stata molto attiva negli ultimi giorni. Gli Stings stanno valutando se affondare il colpo per Deshawn Stephens, visto recentemente a Cagliari e Scafati, o Deshawn Sims, reduce dalle annate a Casale e Biella. Sims è già stato valutato in passato da Mantova come uno dei potenziali colpi di mercato nelle ultime stagioni. Da non escludere comunque il ricorso al mercato della Bundesliga visti i precedenti di Andrew Warren e Anthony Morse di due anni fa.

Intanto gli ex mantovani Anthony Morse e Davide Alviti trovano collocazione in serie A. Il lungo americano, agli Stings nel campionato 18/19, ha firmato con Varese nel cui staff tecnico figura anche l’ex coach di Mantova Alberto Seravalli. La talentuosa ala romana invece, dopo due anni a Treviso, ha accettato la proposta di Trieste con la quale dovrebbe avere più minutaggio rispetto all’ultima stagione nella massima serie. Un altro ormai ex Stings, Giovanni Poggi, è stato invece annunciato ufficialmente dall’Assigeco di A2.

Nel frattempo continua il faraonico mercato della Scafati di coach Alex Finelli. L’ultimo colpo dei campani è il bomber Randy Culpepper, già visto in serie A nel 2017/18 a Cantù con cui produsse 17 punti di media a partita. Sfumato quindi l’arrivo dell’ex biancorosso Rotnei Clarke, a lungo ricercato da Finelli nel corso di questa estate di mercato. —

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi