Mantova, con Zibert è un centrocampo di qualità
 

Il 28enne sloveno è stato ingaggiato dalla Reggina e ha giocato più di 130 partite in categoria. Oggi seduta al mattino

MANTOVA. Nuova doppia seduta al decimo giorno dall'inizio della preparazione per il Mantova, che in mattinata ha lavorato all'aperto sul Centrale Te mentre al pomeriggio è rimasto al Martelli tra palestra e campo. Nel gruppo anche il nuovo acquisto Urban Zibert, 28enne centrocampista sloveno ingaggiato a titolo definitivo dalla Reggina. Zibert ha all'attivo 85 presenze nella massima serie del suo paese al Koper. Giunto in Italia nella Primavera della Reggina, ha poi giocato 131 partite in serie C con le maglie di Reggina, Akragas, Juve Stabia, Bassano, Monopoli e Bisceglie, la scorsa stagione.

L'intero allenamento del mattino è stato dedicato al pallone. Prima il tecnico ha diviso gli atleti in due gruppi che si sono alternati nelle metà campo lavorando sia sul possesso palla che su qualche situazione da palla inattiva con veloci ripartenze da parte dei centrocampisti. In seguito Troise ha fatto eseguire un'esercitazione tecnico-tattica con tre porte, due delle quali appena dopo la linea di metà campo. Partendo sempre da una difesa a 3 (Palmiero, Tosi e Panizzi da una parte, Milillo, Baniya e Zanandrea dall'altra) un centrocampo a 4 ed una linea offensiva a 3, i due gruppi dovevano costruire partendo da dietro, facendo passare la palla sugli esterni e poi per la linea mediana. Campo ridotto anche in larghezza, non appena la sfera terminava fuori si ricominciava l'azione dal lato opposto. Un paio d'ore di intensa attività, poi tutti negli spogliatoi.
Venerdi 28 agosto la tabella prevede una sola seduta al mattino, presumibilmente al Centrale Te. Domani e dopodomani saranno gli ultimi due giorni che il gruppo sosterrà a Mantova: ancora non si sa il programma stilato da mister Troise, in particolare se domenica sarà concesso un giorno di riposo. Lunedì infatti è prevista la partenza per il ritiro in altura a Montese (Modena) località dell'Appennino collocata a 841 metri di quota sul livello del mare, sul confine col territorio bolognese.
In quota il nuovo Mantova si tratterrà per 10-12 giorni, alloggiando all'Hotel Belvedere e utilizzando le strutture del luogo che dispone anche di un terreno in sintetico. Lì forse si comincerà ad intuire meglio l'idea di gioco che il tecnico vuole.
 
La guida allo shopping del Gruppo Gedi