La Figc chiarisce: «Sì agli allenamenti individuali all'aperto»

Ma resta valido il criterio per cui serve rispettare le norme di distanziamento

MANTOVA. La Figc ha fatto chiarezza sulla possibilità di svolgere allenamenti individuali dopo l’emanazione del Dpcm. «Sulla base delle indicazioni fornite dal Dipartimento dello Sport – si legge – è consentito lo svolgimento di allenamenti all’aperto e in forma individuale, nel rispetto delle norme di distanziamento e delle altre misure di cautela, anche in presenza di un istruttore/allenatore».

Si chiude così il valzer di smentite e conferme scatenatosi dopo la pubblicazione del decreto, con le Faq del Dipartimento dello Sport che davano via libera agli allenamenti individuali e la circolare del Ministero dell’Interno che diceva il contrario. Resta lo stop a tutte le competizioni regionali, provinciali, dilettantistiche e giovanili fino al 24 novembre.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi