Ganz guida l’attacco del Mantova: e riecco Guccione, Bianchi e Lucas

Troise recupera gli infortunati ma Di Molfetta non ce la fa. Saveljevs in nazionale Militari in forse. Il tecnico per la sfida al Sudtirol prova i moduli 3-4-3 e 4-4-2

MANTOVA. Alla vigilia della sfida in programma domani (ore 18.30) allo stadio “Druso” di Bolzano contro il Sudtirol, mister Emanuele Troise ha qualche motivo per sorridere. Oltre ad aver recuperato a pieno regime Ganz, infatti, il tecnico biancorosso ha ritrovato in gruppo anche Bianchi, Lucas e capitan Guccione. Tutti e tre saranno a disposizione per la sfida di domani: l’impressione è che Bianchi sia il maggiore indiziato a partire dall’inizio, ma rinunciare a Guccione non è mai facile.

Non ce la fa invece Di Molfetta, che sta comunque recuperando e magari potrà rientrare in gruppo in vista del derby di lunedì 16 al Martelli con il Modena.


Fuori causa per domani sono anche gli infortunati Baniya e Mazza, ai quali si aggiunge il centrocampista Aleksejs Saveljevs. Il 21enne lettone è stato infatti convocato nella Nazionale A del suo Paese.

Alla seduta di allenamento di ieri pomeriggio al Centrale Te “Dante Micheli” non ha preso parte neppure il centrocampista Militari, alle prese con una lieve indisposizione. Il ragazzo dovrebbe rientrare in gruppo già oggi, ma in certi casi il condizionale è ovviamente d’obbligo.

Per mister Troise, alla resa dei conti, c’è dunque qualche problema numerico in mezzo al campo. Forse anche per questo motivo il tecnico ha provato ieri (pur mischiando le carte fra titolari e riserve) assetti che prevedono soltanto due mediani: nella partitella finale ha infatti varato da una parte il modulo 3-4-3 e dall’altra il 4-4-2.

Come sempre sulla formazione, che Troise prova soltanto nella seduta di rifinitura a porte chiuse, permangono diversi dubbi. Una delle certezze è che a guidare l’attacco biancorosso tornerà dall’inizio Simone Andrea Ganz, che nell’ultima gara con l’Imolese non era al meglio e per questo era stato impiegato soltanto nei minuti finali. E ritrovare il capocannoniere della squadra non è ovviamente una certezza da poco.

Per il resto, possibile ballottaggio sulla corsia destra fra Bianchi ed Esposito e chanche in avanti anche per Zappa in un eventuale tridente o anche come esterno di metà campo.

A dirigere Sudtirol-Mantova, intanto, è stato designato l’arbitro Francesco Luciani della sezione Roma 1, che nella circostanza verrà coadiuvato dagli assistenti Andrea Micaroni di Chieti e Markiyan Voytyuk di Ancona, nonché dal quarto ufficiale Roberto Lovison di Padova.

Luciani, che è alla quarta stagione di C, quest’anno ha uno score tutt’altro che casalingo: in 4 gare, 2 vittorie esterne e altrettanti pareggi; un cartellino rosso estratto e due rigori assegnati. Il fischietto capitolino non ha precedenti con il Mantova. Ha diretto invece una sola volta gli altoatesini in C, stagione 2017-2018: Ravenna-Sudtirol 1-2. 
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi