Ruberti, la globetrotter delle piscine punta ai Campionati italiani

Verso gli assoluti di dicembre: «Viadana chiusa da un mese. Poi lo stop anche ad Asola e ora mi alleno a Reggio Emilia»

VIADANA. Tra le mille difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria Nicoletta Ruberti sta tentando di prepararsi per arrivare in una condizione accettabile al prossimo importante appuntamento della stagione: gli assoluti italiani di nuoto che, salvo ulteriori decisioni, dovrebbero svolgersi dal 17 al 19 dicembre a Riccione (Rimini).

Nella stessa piscina in cui, un anno fa circa, la nuotatrice mantovana aveva conquistato il bronzo nei 50 stile libero, chiudendo nella scia di una certa Federica Pellegrini. Poi il primo lockdown a caratterizzare una stagione che tuttora avanza a singhiozzo, condizionata dalle nuove restrizioni.


«Speriamo che gli assoluti si svolgano e se sarà così spero di arrivarci nelle condizioni per poter far bene - spiega l’atleta della Nuoto Club Azzurra di Bologna - perché il momento è davvero complicato. Le restrizioni dovute all’emergenza ci stanno causando qualche problema, anche più di quanto successo a marzo. Questo perché molti impianti natatori, vista la difficoltà di tenere in funzione la struttura senza le entrate degli accessi degli utenti, hanno deciso di chiudere. E’ successo un mese fa a Viadana, dove mi alleno di solito, e ora anche ad Asola, dove per quindici giorni ero riuscita ad allenarmi almeno due volte alla settimana. Ora sono costretta, con il permesso datomi dall’essere atleta di livello nazionale, a trasferirmi a Reggio Emilia. Lì, essendoci una squadra di nuoto molto numerosa che ha pure necessità di allenarsi, ci hanno garantito che l’attività andrà avanti, ma è chiaro che non ci è possibile lavorare mantenendo la stessa routine quotidiana».

Si cerca di supplire lavorando di più in palestra e ridefinendo i programmi con i due tecnici Denny Ferroni e Luca Passeri.

«Stiamo cercando di mantenere una buona condizione e devo dire che tutto sommato mi sento bene - prosegue Nicoletta -. I Campionati italiani assoluti di dicembre sono molto vicini, manca meno di un mese ma, se verranno confermati, saremo sicuramente presenti. Naturalmente, la voglia di ritornare a gareggiare a un certo livello non mi manca. Speriamo - conclude - di tornare presto a una parvenza di normalità».



 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi