Battisti: «Il Mantova è pronto a dare battaglia a Verona»

Il ds a caccia della sua prima vittoria: «Dare continuità alla bella prova nel derby. Gara tosta contro avversari di valore, ma dobbiamo portare a casa dei punti»

MANTOVA. Dopo il ko di Bolzano e il pari interno nel derby con il Modena, il ds Alessandro Battisti spera di bagnare finalmente con una vittoria il suo arrivo in biancorosso: «Me lo auguro - sorride il dirigente romano -, anche se sappiamo che a Verona ci aspetta una gara tosta».

Battisti ha molto rispetto per la Virtus di Gigi Fresco: «È una squadra in salute - spiega -, che ha un’identità precisa e che può contare sulla continuità tecnica rappresentata dal suo allenatore e dalla conferma di diversi giocatori della passata stagione. Da questo punto di vista è più avanti di noi, com’è normale che sia. Inoltre, la Virtus ha dei valori importanti: non a caso a Gubbio nell’ultimo turno si è permessa il lusso di tenere in panchina un certo Arma».


Oltre a tutto ciò, il Mantova dovrà stare attento all’insidia rappresentata dalle ridotte dimensioni del terreno di gioco del “Gavagnin-Nocini”: «Ci saranno di certo ritmi importanti e molti duelli fisici, sappiamo di andare incontro a una battaglia di questo tipo ma ci siamo preparati al meglio. Credo che da tutti i punti di vista gli avversari troveranno pane per i loro denti».

Per quanto riguarda il Mantova, il ds chiede alla squadra di confermare i passi avanti dimostrati nell’ultimo match con il Modena: «Nel derby c’è stata una bella risposta alla sconfitta di Bolzano contro il Sudtirol - afferma Battisti -. Dobbiamo però continuare a lavorare così, trovando la giusta continuità. Il nostro obiettivo è quello di crescere sempre, i margini ci sono e dunque dobbiamo sfruttarli. Del resto, in un girone tanto equilibrato, che a mio avviso è anche quello con più qualità, ogni partita è complicata e difficile. Si può vincere o perdere contro qualunque avversario, per far bene bisogna sempre dare il massimo e continuare a lavorare per migliorarsi».

Rispetto alla gara con il Modena, probabilmente è lecito aspettarsi un po’ di concretezza in più in fase offensiva. «Personalmente - dice in merito Battisti - mi auguro invece di avere un pizzico di fortuna in più. Nel derby siamo stati comunque bravi a creare le occasioni per segnare, negli episodi la Dea bendata non ha guardato dalla nostra parte».

Sull’importanza del match, che apre un trittico (poi Arezzo e Ravenna in casa) che potrebbe rilanciare l’Acm in zona playoff, il ds si esprime invece così: «Non possiamo permetterci il lusso di guardare alle prossime tre partite. L’orizzonte temporale dev’essere quello del prossimo impegno e basta. La gara di Verona è importantissima in sè - conclude il dirigente biancorosso - e dobbiamo fare di tutto per tornare a casa con dei punti in tasca». 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi