Il Viadana getta via la vittoria a Piacenza

Avanti a pochi istanti dalla fine, i gialloneri sbagliano la touche in attacco e innescano la risalita vincente dei Lyons

PIACENZA. Brusco passo indietro per il Viadana, sconfitto 25-24 da un Piacenza non irresistibile ma bravo a credere nella rimonta fino al fischio finale.

I gialloneri giocano a tratti, soffrono nelle fasi statiche e hanno il demerito di non chiudere il match quando ne hanno la possibilità. Fino al convulso finale dove, con un paio di leggerezze, spianano la strada ai rivali. Restano parecchi dubbi sulla meta decisiva assegnata ai Lyons nel recupero, vista di fatto solo dal giudice di linea, ma l'episodio passa in secondo piano di fronte a una prestazione sottotono dei ragazzi di Fernandez. Il tutto contro una squadra dura a morire ma di certo non di prima fascia e pure messa in difficoltà dal Covid.


In avvio un calcio per parte, poco spettacolo e tanto agonismo, con Viadana che non riesce ad affondare anche per qualche imprecisione di troppo in touche e per la brillantezza dei piacentini in mischia. La prima meta di giornata, però, è giallonera. Gran giocata di Halalilo, s’invola Casado Sandri che libera Ciofani. Il numero 11 fa il vuoto e serve un gran pallone a Wagenpfeil che marca. Inevitabile la reazione dei Lyons. La pressione porta tre punti di Katz, con Ceballos che fallisce un calcio allo scadere. Doccia fredda in avvio di ripresa, con la meta sotto i pali di capitan Bruno. Katz trasforma ed è 13-10 per i Lyons.

Convulse le fasi successive di gioco, tra errori banali, poco rugby giocato e ritmi bassi. Un’azione al largo è concretizzata da Andrea Denti, che buca la difesa emiliana e conclude la sua cavalcata in meta. A 10’ dalla fine, il nuovo ribaltone. Katz trova Paz nel corridoio giusto, con l’argentino che non ha ostacoli sulla propria strada. Piacenza torna avanti. Finita? Neanche per sogno. Apperley vola e buca il muro avversario, ovale al largo per Ciofani, imprendibile con la sua velocità. Ceballos non fallisce, gialloneri che rimettono la freccia sul 24-20. Nel finale accade di tutto. Calcetto e ovale nell'area di meta piacentina, irrompe Wagenpfeil che prova a schiacciare ma si vede fischiare in avanti.

Viadana ha palla in mano a 30'' dalla fine ma perde una touche in zona d'attacco. I Lyons risalgono il campo e in pieno recupero trovano la meta decisiva. Groviglio di uomini sulla linea, Mitrea ferma il gioco, si consulta con la guardialinee Munarini e concede la meta, con i giocatori di casa che esultano quasi increduli.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi