Staff Mantova, l’urlo di Di Paolantonio: «Vincere oltre le difficoltà»

Il coach: «Domani sfidiamo Udine, il peggior avversario che potessimo trovare.Causa Covid non siamo al top, l’importante è giocare». Tutti negativi i tamponi

MANTOVA. Dopo quasi nove mesi di stop, si torna finalmente a parlare di campionato. La Staff Mantova è attesa domenica 22 novembre alle 18 al debutto stagionale in casa contro l’Old Wild West Udine, una delle squadre maggiormente quotate.

Coach Emanuele Di Paolantonio presenta la situazione in casa Mantova: «Siamo ancora lontani dalla forma fisica ottimale per una partita di campionato - ammette il tecnico virgiliano - Purtroppo la lontananza dal campo dovuta alle positività al Covid-19 ha rallentato la nostra crescita in un buon momento del precampionato. Abbiamo ripreso in modo disomogeneo negli ultimi giorni, ancora fatichiamo ad allenarci al completo con intensità. Serviranno almeno altri 10-15 giorni per tornare al livello di tre settimane fa sia individualmente che di squadra. Dovremo forzare i tempi per crescere tecnicamente senza forzare eccessivamente la mano dal punto di vista atletico. Abbiamo uno staff preparato e cercheremo di recuperare il tempo perduto». I tamponi rapidi effettuati dal team squadra sono risultati tutti negativi.

Come già dichiarato dal consigliere d’amministrazione Paolo Mennini, anche il tecnico mantovano predica calma: «È un campionato con tantissime variabili. Ciò che è capitato a noi potrebbe succedere anche ad altre squadre. Cercheremo di concentrarci esclusivamente sui nostri obiettivi». Nonostante l’eliminazione ai quarti di finale della Final Eight di Supercoppa Lnp, Udine è una delle squadre più in forma del momento: «È forse l’avversario peggiore che possiamo incontrare adesso. I friulani hanno un roster profondo e dotato di atletismo e fisicità. Posso tenere un ritmo alto per tutta la partita, sarà fondamentale lavorare bene in difesa e gestire le nostre energie. Al di là del momento difficile che abbiamo vissuto, sono felice che riparta il campionato: domani conterà vincere a prescindere dalle difficoltà».

Pronto a partire anche l’esperto centro campano Luca Infante: «Siamo reduci da una situazione difficile, ma stiamo cercando di immagazzinare quante più energie possibili per affrontare la partita – commenta -. Ci teniamo a fare bene per il pubblico che ci seguirà da casa e per la società che in questo periodo non ci ha fatto mancare nulla. Affronteremo una squadra completa in tutti i settori e allenata da uno dei migliori coach del campionato come Matteo Boniciolli. Udine fa dell’intensità e della difesa le sue armi principali. Daremo il massimo sin dal primo minuto». In dubbio la presenza di Christian James con la guardia americana ha rimediato una botta al costato in allenamento. Escluse le fratture, lo staff mantovano proverà a recuperarlo in vista di domani.




 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi