Mantova, contro il Cesena caccia al poker di vittorie. Sul match l’insidia Covid

Nell’Acm un solo positivo, fra gli ospiti isolato Russini e atteso l’esito dei tamponi. Esposito dovrebbe sostituire Bianchi, sfida fra i re dei bomber Ganz e Bortolussi 

MANTOVA. Il Mantova, reduce da tre vittorie consecutive che l’hanno proiettato al quarto posto in classifica, cerca oggi 13 dicembre (ore 17.30) il poker al Martelli contro il Cesena.

La sfida è un vero e proprio scontro diretto, visto che i romagnoli seguono l’Acm a due punti di distacco in graduatoria e che attraversano un ottimo momento di forma, essendo imbattuti da sei turni.


I biancorossi arrivano al match dopo giorni movimentati, vista la positività al Covid-19 di un calciatore che ha costretto il gruppo squadra a ripetuti controlli attraverso i tamponi. Per fortuna, al momento il caso resta isolato e anche i controlli effettuati ieri mattina hanno dato esito negativo. I tamponi dovranno comunque essere ripetuti domani, mercoledì e venerdì, come prevede il protocollo Figc in questi casi.

Un allarme ieri è scattato anche in casa Cesena, stando ai media locali, perché nella notte l’attaccante Russini ha avuto problemi intestinali e per precauzione è stato isolato (al suo posto è stato convocato Caturano). La squadra romagnola doveva fare i tamponi in mattinata, ma per un intoppo li ha fatti nel pomeriggio e dunque i risultati si avranno soltanto stamani. Se saranno negativi forse Russini tornerà in gruppo.

Tornando al calcio giocato, altro elemento interessante della sfida fra Mantova e Cesena è il confronto fra i cannonieri del girone Bortolussi (leader con 10 reti all’attivo) e Ganz (secondo a quota 9): la gara mette dunque in palio anche il ruolo di re del gol. Di fronte ci saranno inoltre un Mantova che sta facendo fruttare il fattore campo (14 punti in 7 gare, meglio hanno fato solo FeralpiSalò e Padova) e un Cesena specialista in trasferte, avendo totalizzato 14 dei suoi 22 punti lontano dal “Manuzzi”.

L’Acm non avrà oggi in panchina mister Troise, squalificato per un turno dopo l’espulsione di Salò: al suo posto ci sarà Gianluca Garzon, affiancato dall’altro collaboratore tecnico Satta. Come sempre la formazione è stata “nascosta” con una rifinitura a porte chiuse. Sembra comunque probabile la conferma dell’11 anti-Salò, ma con Esposito al posto dell’indisponibile Bianchi e magari col rientro di Cheddira in attacco. A disposizione sono tornati anche Zibert e Vano dopo la squalifica.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi