Nell’anno nero targato Covid le perle dello sport sono il Mantova e la tripletta del motocross

La promozione in serie C dei biancorossi nota positiva dei 12 mesi più complicati. Esordio in A per Ghion, Vesentini big della canoa e Affini passa con i fenomeni

Andrea gabbi

Leonardo bottani


Un anno complicato per lo sport mantovano quello che sta andando in archivio. Nonostante tutto qualcosa di buono si è visto, qualcosa che rimarrà negli almanacchi.

1
Un’attesa lunga tutta la primavera, poi a inizio estate l’annuncio della promozione d’ufficio in serie C. Non il massimo della festa ma l’Acm il suo, sul campo, lo ha fatto, fino a quando il virus gliene ha dato la possibilità. Positivo anche il bilancio da neo promossa in C.

2
Un’impresa storica quella portata a termine dal gruppo presieduto da Giovanni Pavesi. Tre Gran premi del Mondiale in una settimana, il tutto con l’incubo Covid in agguato. Un esempio di coordinazione, volontà e capacità gestionale.



3
È la notte del primo luglio e Andrea Ghion, centrocampista mantovano di Levata, fa il suo esordio in serie A con la maglia del Sassuolo a Firenze. Per lui un totale di tre presenze nella massima serie. Il sogno è realtà.



4
Era un quarto di secolo che una mantovana non veniva convocata nella nazionale maggiore di canoa: ci è riuscita, ancora junior, Sara Vesentini della Canottieri Mincio.



5
Dopo il titolo italiano di F3 nel 2004, nel tribolato 2020 per il pilota voltese è arrivato un altro tricolore nella serie Sprint del campionato Gt.

6
Anno prestigioso anche senza vittorie. Il cronoman di Buscoldo partecipa alla vincente spedizione azzurra all’Europeo, poi va al Mondiale di Imola infine chiude un contratto di tre anni con la Jumbo Visma, il team più forte, pieno di fenomeni.



7
Il primo lockdown ha fermato Mantova dopo il trionfo a Ravenna. Il secondo ha portato il virus nel gruppo che però si è ripreso alla grande.

8
In un 2020 con scudetto non assegnato (e in testa c’era Castel Goffredo), la Brunetti femminile comunque al top con la terza Supercoppa.

9
Chiusa per Covid la stagione d’esordio nella massima serie, l’impresa del Mantova è stata quella di non sparire. Cambio di sponsor, nuova struttura tecnica e iscrizione alla A. Un vanto per la città che però è ancora “timida” nei confronti della squadra.

10
Doveva essere l’anno del compleanno numero 50 e invece i festeggiamenti sono stati congelati. Ma il Rugby Viadana sta vivendo bene una stagione particolare, tra le poche società di Top10 senza positivi. La perla è stata la vittoria nel derby (sempre sentitissimo) contro Calvisano.




 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi