Il Gabbiano mira in alto, l'Èpiù outsider

Verso l'esordio: le squadre mantovane in due mini-gironi diversi, la grande incognita è un anno di stop

MANTOVA. Nessuno può affermare con certezza con quali ambizioni e stato di forma le mantovane Gabbiano Top Team ed Èpiù Viadana si presentano ai nastri di partenza dei tornei di B maschile al via sabato.

Quasi un anno di stop può aver mutato le gerarchie stabilite a febbraio 2020 e oltretutto si contano sulle dita di una mano le amichevoli precampionato affrontate dai due club, richiusi nella bolla per evitare spiacevoli frequentazioni con il Covid (Viadana ha avuto la buona sorte di non accusare contagi, non altrettanto il Top Team).



La squadra del capoluogo, con alla guida l'inossidabile Giana Guaresi, ha sulla carta ambizioni ancor più robuste che alla vigilia del torneo (sospeso) 2019-20: alla sua corte sono arrivati il forte opposto Luca Bigarelli, un centrale di categoria come Matteo Zanini e il miglior libero apparentemente disponibile sul mercato, che risponde al nome di Luca Catellani. A Bigarelli giocherà in diagonale il palleggiatore Sasdelli, al centro con Zanini dovrebbe essere preferito Amouah (di fatto un neoacquisto, dato che la scorsa stagione quando giunse a Mantova ricopriva il ruolo di opposto), mentre in banda Cordani, Gola e Peslac si giocano due maglie da titolari, con quest'ultimo che può dare un valido contributo anche da opposto.

Inserito nel girone C2, il Gabbiano si misurerà con Arredopark Dual Caselle (frazione di Sommacampagna, dove debutta alle 20 di sabato), Policura Lagaris Rovereto (esordio casalingo a Cerese il 30), Argentario Miners Trento, Ks Rent CercaSì Trento e Volley Veneto Cavaion Veronese. Da settembre il Gabbiano ha sostenuto quattro soli test con rivali, vincendo solo il primo con l'Energy Parma; una settimana fa l'unica amichevole dopo tre mesi si è conclusa con un ko (1-3) in casa della Canottieri Ongina.



Un confronto in più per l'Èpiù, con tre vittorie e il solo scivolone (0-4) patito una decina di giorni fa a Monticelli d'Ongina. Proprio il successo (3-1) ottenuto venerdì scorso sugli accreditati piacentini lascia ben sperare nel clan viadanese, soprattutto di ripetere gli exploit dell'inverno precedente, quando dopo il trasloco dalla vicina Sorbolo i rivieraschi vinsero tutti e quattro i confronti di campionato giocati al palasport di Mezzani, facendo diventare il nuovo impianto una sorta di talismano portafortuna. La realtà è che Viadana le qualità per un ruolo da outsider le ha tutte e poiché rispetto al recente passato ha cambiato pochissimo, l'obiettivo è concreto. Coach AlbertoPanciroli, anch'egli riconfermato, ha un organico con parecchi elementi intercambiabili. Il sestetto base non dovrebbe discostarsi dall'impiego di Bellei in regia, Colella opposto, Bertoli e Silva in posto 4, mentre al centro Bassoli sarà affiancato da Caramaschi o Maggi, probabili protagonisti di una staffetta, con Carnevali libero. Tutto questo in attesa del recupero dello schiacciatore Grassi, previsto per fine febbraio.

L'Èpiù è nel girone C1: esordio in casa del'Imecon Crema (sabato alle 21), poi nell'ordine sotto con Cappuvolley Casalpusterlengo, Valtrompia, Scanzorosciate e Mgr Grassobbio. Al termine di gare di andata e ritorno, classifica combinata tra i due mini-gironi e da fine aprile via alla seconda fase.



 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Successo per la Buratto e Ocm al Sociale di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi