Euromontaggi-Nardi Volta: a Porto Mantovano c’è il derby più spettacolare

Al PalaValle all’andata finì 3-0 per il sestetto di Solforati. De Conciliis: «Vogliamo rendere la vita difrficile alla capolista». Longhi: «Serve concentrazione»

MANTOVA. Va in scena il miglior derby femminile possibile. Alle 21, nella palestra di Porto Mantovano, Euromontaggi Group e Nardi si misurano nella sfida valevole per la prima di ritorno del minigirone C1 di serie B1. Gli obiettivi sono differenti, anche se nessuno va mai in campo sentendosi battuto, né già vincitore: quello di ben figurare per il sestetto di casa, con il malcelato desiderio di rimanere in partita e magari spuntarla alla distanza, quello dell'ennesimo successo nel mirino delle voltesi, sino a questo punto dominatrici del torneo.

Se il confronto sarà realmente aperto lo diranno le protagoniste attese in campo. Le due squadre arrivano al secondo derby stagionale (all'andata finì 3-0 per la Nardi al PalaValle) con la miglior condizione e il morale a mille, frutto di otto successi in nove gare considerando il cammino complessivo di entrambe.


«Proprio perché la fiducia non ci manca e la squadra è in costante progresso abbiamo fissato un nuovo traguardo stagionale - afferma il team manager dell'Ngs Giorgio De Conciliis -, ovvero provare ad inserirci nella prima metà della classifica. In tutta sincerità non abbiamo preso di buon grado il blocco delle retrocessioni, avremmo voluto conquistare la salvezza sul campo in un torneo aperto anche ai declassamenti. Approcciamo il derby con la voglia di combattere e di dimostare la nostra crescita, contro una squadra che fa un campionato a sè e che vorrà conservare la propria imbattibilità. In casa nostra sono certo che le ragazze venderanno cara la pelle».

Sull'altro fronte il presidente della Pallavolo Volta Sergio Longhi non nasconde la soddisfazione per il rendimento delle sue ragazze ma parla di derby aperto a qualsiasi risultato. «Una partita che esce dagli schemi - sottolinea -, nella quale posso aspettarmi di tutto. Non credo che sarà una passeggiata per noi e se arriverà l'ennesimo trionfo è solo perché ce lo saremo meritati lottando su ogni pallone. Abbiamo avuto un inizio di stagione più che positivo, in linea con le aspettative di una squadra costruita per frequentare le zone nobili della categoria e la speranza di primeggiare. Credo che la nostra forza sia quella di un sestetto equilibrato, con tante soluzioni in attacco innescate dalle doti della pallegiatrice Giroldi, una che in B1 fa davvero la differenza. Tuttavia, siamo anche consapevoli che gli amici del Porto stanno lavorando molto bene e hanno iniziato alla grande il loro torneo. Per conquistare la vittoria serviranno concentrazione e intensità nello sviluppo del gioco».

Nell'Ngs Porto rientra l'opposto Mulas, tra le file della Nardi torna a disposizione la palleggiatrice Gualtieri.

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi