Mantova, occhi aperti: ad Arezzo per la continuità ma non sarà una gita

Biancorossi in casa del fanalino che però ha mostrato chiari segnali di ripresa. Guccione recuperato, ballottaggi Pinton-Bianchi e Panizzi-Silvestro per le fasce

MANTOVA. Lontani chilometri e chilometri dall’Ariston di Sanremo, i biancorossi proveranno oggi in quel di Arezzo a diventare una big. Per una “giovane promessa” come il Mantova, l’appuntamento in Toscana rappresenta un’esibizione importante. Sì, perché in platea ci sarà il campionato che ancora deve capire fino in fondo se la squadra di Troise è un soprano o un semplice corista. Il sipario al Comunale si aprirà alle 15, con l’Acm galvanizzata dal successo largo di Imola e pronta per ottenere la seconda affermazione consecutiva in trasferta.

Sarebbe importante fare bottino pieno ad Arezzo: il turno successivo infatti sarà in casa (lunedì, ore 21) con la corazzata Sudtirol, e arrivare a quell’appuntamento forti di un risultato positivo oggi permetterebbe al gruppo di scendere in campo con un pizzico di pressione in meno. Ma è inutile, almeno per adesso, ragionare sulla lunga distanza. Prima viene l’Arezzo. E non sarà una passeggiata. Sarebbe infatti un errore madornale guardare alla distanza in classifica (21 punti) e credere che gli amaranto siano la vittima sacrificale sul cammino dei biancorossi. È vero, l’ultimo posto è un grosso problema per la squadra di Stellone, ma le ultime uscite hanno ridato speranza e morale alla squadra toscana. Inoltre il potenziale c’è, basti pensare a giocatori di con un sacco di peli sullo stomaco come Cutolo e Cerci.

Troise è consapevole delle difficoltà intrinseche che questo match nasconde e pare intenzionato a non stravolgere l’assetto che tanto bene ha fatto con l’Imolese. Il tutto sperando che Guccione riesca ad essere in palla. Il capitano infatti dovrebbe farcela, ma l’acciacco riscontrato nei primi giorni della settimana rischia di limitarlo. Stesso discorso (ma un pizzico più grave) per Baniya. Il difensore è nella lista dei convocati, ma i lunghi mesi serviti per recuperarlo potrebbero indurre il tecnico campano ad una giornata di riposo. In favore di Milillo, finalmente ristabilito. Per il resto i ballottaggi maggiori sono sulle corsie esterne, con le coppie Pinton-Bianchi e Panizzi-Silvestro in corsa per due maglie da titolare. 

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi