Viadana, sfida alla capolista ma la mente è rivolta a Finco

L’argentino ancora in terapia intensiva a Roma dopo il malore di sabato scorso. Allo Zaffanella arriva Padova imbattuto che era disponibile al rinvio della partita

VIADANA. La partita più difficile. Il Viadana scende in campo il 21 marzo alle 15 allo Zaffanella per testare il suo percorso di crescita con la formazione più forte del torneo, il Padova.

Non saranno, però, solo i valori tecnici dei veneti, i cui avanti sono allenati dall'ex tecnico del Viadana Jimenez, a rendere non facile il pomeriggio dei gialloneri. Più che un pensiero sarà rivolto alle condizioni di Ramiro Finco. Il giocatore, colpito da un malore durante la gara dello scorso sabato a Roma con la Lazio, resta ricoverato in terapia intensiva neurochirurgica al Policlinico Gemelli. La prognosi, come confermato ieri dalla società, resta riservata. «Un ringraziamento al mondo ovale di tutta Italia, e non solo, che ha dimostrato grande vicinanza alla nostra squadra dando un chiaro esempio di cosa sia uno dei valori più importanti del nostro sport, il sostegno» la nota ufficiale del Viadana. Chiaro che non manca la voglia di regalare un'impresa al compagno. All’andata, sul campo dell'Argos Arena, i gialloneri si arresero 24-5. Il Petrarca è l’unica squadra imbattuta in campionato e guarda tutti dall'alto con i suoi 54 punti. La partita sarà diretta da Angelucci di Livorno, coadiuvato dai giudici di linea D’Elia (Bari) e Russo (Treviso). Il quarto uomo sarà Annoni (Milano).


«È stata una settimana molto difficile - commenta il capo allenatore Germán Fernández - e per questo ringraziamo chi ha mostrato vicinanza. Padova ci ha comunicato che avrebbe compreso la nostre decisione di non giocare questa partita ma siamo sicuri che scendere in campo sia il modo migliore per onorare l'esempio di Ramiro come professionista e come persona. Dando, come lui fa sempre, il massimo in ogni allenamento e partita». I gialloneri scendono in campo con Apperley estremo. Seconda gara consecutiva tra i trequarti per Ceballos, con il reparto completato da Manganiello, Zaridze e Ciofani. I mediani sono Ferrarini e Gregorio. Casado Sandri si riprende la maglia n. 8 con Cosi e capitan Andrea Denti flanker. Seconda linea composta da Caila e Schinchirimini. In prima torna dal 1' Antonio Denti, con lui Ribaldi e Schiavon. Non disponibili per infortunio Mateu, Quintieri, Bientinesi, Panizzi e Fiorentini.

Anche dal tecnico dei padovani, Andrea Marcato, un messaggio per Finco. «Il primo pensiero va a Ramiro Finco, alla sua famiglia e al Rugby Viadana - spiega il tecnico - con la speranza che si sistemi tutto al meglio e che il giocatore superi questo problema di salute al più presto. Per noi è la terza trasferta di fila, estremamente difficile, con una squadra che sta giocando molto bene soprattutto in attacco, con molta confidenza. Viadana ha molti meno punti di quelli che potrebbe avere. Noi abbiamo preparato questa partita come se fosse un test match, infatti vale tranquillamente come le sfide con Fiamme Oro e Calvisano. Il nostro focus sarà cercare di fermare il loro attacco. Hanno dei lanci del gioco interessanti che possono fare la differenza».

Intanto, il tecnico Massimo Brunello ha convocato il giallonero Fabrizio Boschetti al raduno dell'Italia under 20 a Parma da lunedì 29 marzo a giovedì 1 aprile. Gli azzurrini si ritroveranno all’hotel Villa Ducale di Parma e a partire da martedì 30 marzo inizieranno gli allenamenti alla Cittadella del Rugby.




 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ponte di San Benedetto Po: lo stato dei lavori in agosto, visto dal drone

La guida allo shopping del Gruppo Gedi