Mantova e Cesena, è mancato il coraggio di osare

Per i biancorossi pari che vale salvezza e passo avanti verso i playoff. Al “Manuzzi” vince la paura e la voglia di non farsi male

MANTOVA. Il Mantova supera indenne lo scontro diretto di Cesena e con il punticino portato a casa dal “Manuzzi” aggancia anche a quota 47 la Sambenedettese, sconfitta dal Matelica. I biancorossi conservano così il posto in zona playoff ma non riescono nell’operazione sorpasso che avrebbero potuto portare a termine battendo i romagnoli.



Per farcela sarebbe servito più coraggio, invece la gara mette in evidenza squadre entrambe più preoccupate di distruggere il gioco avversario che di costruire. Tatticismi esasperati, terrore di prestare il fianco agli avversari, timore di prendersi dei rischi pur di provare a incidere e giornata non esaltante (eufemismo) degli attaccanti. La somma di tutto ciò è un match da sbadigli e senza vere occasioni da gol, per uno 0-0 finale che non fa una grinza. E che lascia all’asciutto i cannonieri Guccione e Bortolussi, attesi a una sfida nella sfida per il titolo di re dei bomber e invece rimasti in ombra.

Per i più romantici si potrebbe parlare anche di clima pasquale o di volontà di non dare dispiaceri alle tifoserie legate da uno storico gemellaggio, ricordato fuori dal “Manuzzi” con uno striscione appeso dagli ultrà della Curva Mare.

Fatto sta che il Mantova ora può guardare alle ultime quattro gare del campionato vantando due punti di vantaggio sulla Virtus Verona (undicesima) e tre sul Gubbio. Il tutto ricordando che la Sambenedettese sarà come minimo penalizzata di alcuni punti, per cui scivolerà all’indietro in classifica.

Insomma, la strada per accedere agli spareggi per la serie B sembra farsi in discesa anche se non si potrà mollare un centimetro da qui alla fine, provando anche a guadagnare ancora punti per migliorare la posizione in griglia.

Finale per chi si ostina da mesi a parlare di una salvezza che in realtà non è mai stata in discussione: da ieri la permanenza in serie C ha anche l’avallo della matematica. Evviva.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi