Colpaccio Castiglione A centrocampo è fatta per Silajdzija

Il bresciano di origini bosniache ha 26 anni e torna al Lusetti dopo la stagione 2014-15 che portò il team in Legapro

CASTIGLIONE

Il Castiglione non è rimasto fermo nemmeno a Pasquetta: la dirigenza rossoblù ha definito nel tardo pomeriggio di ieri un rinforzo per la linea mediana. E si tratta di un ritorno, che sicuramente suscita ricordi belli nelle menti dei tifosi castiglionesi: quello del classe 1995 Nermin Silajdzija, che con 21 presenze collezionate con la maglia aloisiana fu tra i protagonisti della trionfale stagione 2014/2015, quando con mister Alessio Delpiano in panchina il Castiglione vinse la Serie D.


Silajdzija è un jolly di centrocampo, capace sia di agire da interditore che di dare un buon contributo alla fase offensiva. Dopo l’esperienza rossoblù per lui sono arrivate le parentesi con Castegnato e Rezzato (promozione in Serie D) in Eccellenza, con Montichiari, Vighenzi Padenghe e Borgosatollo in Promozione. Per lui l’approdo in una delle poche squadre che torneranno in campo quest’anno è davvero una grande occasione per rilanciarsi nella massima serie regionale.

«E’ un ragazzo che conosco molto bene perché l’ho allenato ai tempi della Vighenzi Padenghe – dice il mister e direttore sportivo Gianluca Manini – sarà sicuramente utile alla causa perché può ricoprire diverse mansioni in mezzo al campo. Ora almeno numericamente, anche se pesa ancora l’incognita legata alla disponibilità di Fantoni, possiamo ritenerci a posto: non credo che interverremo ancora da qui alla fine della finestra di mercato».

Finestra di mercato che, giova ricordarlo, in questa anomala situazione scadrà il prossimo giovedì 15 aprile, a campionato già iniziato. Ci sono ancora nove giorni in cui non è detto, nel caso se ne presenti l’occasione, che la società rossoblù decida di effettuare ulteriori innesti. Cosa che continuano a fare le avversarie, in particolare quel Lumezzane che, già favorito d’obbligo alla vittoria finale del torneo, è intervenuto a rinforzare ancor di più una rosa già di livello. L’ultimo acquisto risponde al nome del difensore classe 2002 Stefano Trentin, giovane che, dopo esser cresciuto nel vivaio del Pordenone, si è fatto le ossa in serie D all’Arzignano. —

Davide Casarotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi