I Pirati del Mincio ripartono con Fabio Bronzatti presidente

Il 52enne odontotecnico eletto dal consiglio nell’assemblea. Paolo Zamboni probabile vice, Bozzini e Tinazzo confermati. Finisce l’èra di Guernieri

GOVERNOLO. Fabio Bronzatti, 52enne odontotecnico sposato con un figlio proprio oggi 18enne, è il nuovo presidente della Governolese, la società che dopo un anno “cagionevole” ha ritrovato il suo passo abituale da grande nel panorama dilettantistico mantovano, tanto da rispettare quelle scadenze storiche sempre rispettate nel secolo di vita della società. Al primo lunedì di maggio a Governolo si riunisce il consiglio per la nomina del presidente? Ieri, dopo un anno sabbatico di conduzione collettiva, la scadenza è stata rispettata e Bronzatti è stato nominato alla massima carica rossoblù. Il suo vice sarà sicuramente Paolo Zamboni, figura di grande spessore nella storia dei Pirati, per sette anni già al timone della società in passato e pronto a dare il proprio importante contributo.

A conclusione della serata il neo presidente ha voluto innanzitutto ringraziare i consiglieri per la fiducia: «Sono nella Governolese dal 1992 - ha affermato Bronzatti - la mia fedeltà ai colori rossoblù è inscalfibile, cercherò con i miei consiglieri di riprendere nel modo più efficace possibile quel lavoro che ha fatto dei Pirati del Mincio una realtà del calcio dilettantistico fra le più apprezzate non solo nella nostra provincia».


Sul versante sportivo mister Luca Bozzini, paradossalmente senza poter mai scendere in campo causa Covid, ha comunque già la certezza di poter lavorare nella prossima stagione con la maglia rossoblù, a conferma del progetto che già lo scorso anno la società voleva avviare in estate ma che per altre vicissitudini non andò in porto. Saldamente alla carica di direttore sportivo rimane Fausto Tinazzo, che d’intesa con il tecnico ha provveduto ad avviare la campagna di mercato nei giorni scorsi con gli arrivi del portiere Rufo e del difensore Baietta oltre alla conferma del centrocampista Pernigotti. Nei giorni scorsi sono stati svincolati il capitano Cesare Borghi, il centrocampista Ayoub Nouhi (che dovrebbe andare allo Sporting Club), l’ex biancorosso Rossin (per motivi di studio) e il secondo portiere Fazion. È stato invece raggiunto l’accordo con il forte centrocampista di scuola Mantova Rigon, in passato anche al Mezzolara in D. Si parla con insistenza anche del portiere Zarrillo .

Fra le indiscrezioni circolate negli ambienti rossoblù si parla della conclusione del rapporto societario con l’ex presidente Marzio Guernieri, che ha smentito qualsiasi partecipazione con altre società del territorio e termina così anche il suo mandato da consigliere della Governolese dopo avere conquistato traguardi importanti con i rossoblù.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi