Vola la staffetta 4x100 in Polonia: Desalu andrà anche ai Giochi di Tokyo

Seconda partecipazione per l'azzurro cresciuto a Breda Cisoni dopo l'esperienza a Rio

MANTOVA. Il sogno più bello che si realizza. Per la seconda volta. Fausto Eseosa Desalu, velocista di Casalmaggiore cresciuto a Breda Cisoni, ha conquistato con la 4x100 azzurra la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo.

Il verdetto è arrivato al World Relays di Chorzow, in Polonia. Di fatto i Mondiali di staffetta. In batteria Desalu, Marcell Jacobs, Davide Manenti e Filippo Tortu hanno chiuso in prima posizione in 38.45, miglior tempo del turno alla pari con il Brasile. Oltre che per i Giochi olimpici, è arrivato il pass per i Mondiali di Eugene 2022. Ottima la prova di Desalu che, con il suo 10.67, ha lanciato nel migliore dei modi Jacobs. Manenti e Tortu hanno poi completato l'opera. Centrato l'obiettivo qualificazione, la 4x100 non è poi riuscita a conquistare la medaglia d'oro. Decisivo in finale un contatto maldestro nella fase di cambio tra Jacobs e Manenti, con quest'ultimo che ha rischiato di cadere, e il successivo cambio con frenata di Tortu, costretto a ripartire praticamente da fermo. Non all'altezza delle attese della vigilia il 39.21 finale. Italia in un primo momento quarta, poi promossa in seconda posizione per le squalifiche di Brasile e Ghana. Primo il Sudafrica. Molto buona la frazione di Desalu, protagonista di un cambio perfetto con Jacobs.


Per il velocista cresciuto nel Mantovano si tratta della seconda partecipazione ai Giochi Olimpici. La prima avventura nel 2016 a Rio de Janeiro. In Brasile Desalu gareggiò nei 200 metri, venendo eliminato in batteria a causa del quinto posto finale.




 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Le urla di Renato Zero davanti all'hotel di Giorgia Meloni: "E' un regime, str***i! Votate la me**a che siete"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi