Contenuto riservato agli abbonati

La Staff Mantova vola poi soffre tanto ma Cento va ko: centrati i playoff

Per trequarti di gara gli Stings girano che è una meraviglia. Gli emiliani non mollano: due ‘bombe’ di Ceron chiudono i conti   

MANTOVA. Rischiando un po’ troppo alla fine ma l’obiettivo è centrato: la Staff è ai playoff. Per trequartidi gioco una grande partita, a tratti spettacolare. Poi il braccino corto che ha fatto rimontare Cento fino a -3 ma due bombe di Ceron hanno chiuso i conti.

Partenza a suon di triple per la Staff: prima Ghersetti poi Ceron. C’è una bella circolazione di palla tra le file biancorosse, quello che era mancato domenica scorsa all’avvio a Ravenna. E c’è pure un Weaver nettamente più in partita: una stoppata e una schiacciata nei primissimi minuti lo testimoniano. Il canestro da sotto dell’americano fa 15-11 al 6’. Poi ancora triple con Maspero e il capitano per il 21-13 all’8’. Un gioco da tre di Weaver (già sette punti rispetto agli 0 di Ravenna) porta a 26-17 e quattro punti del subentrato Ferrara chiudono il primo quarto sul 30-19. E c’è pure il tempo di vedere in campo anche Cortese, ristabilito dall’infortunio di domenica. Mica male, con Ghersetti già a quota 11 punti in 7’ con due bombe.


Coach Mecacci alza la voce per richiamare i centesi a una maggiore attenzione difensiva e al rientro in campo in effetti gli ospiti impediscono a Mantova di segnare per 3 minuti e mezzo. La tripla dell’ex Ranuzzi porta gli emiliani a -6 al 15’. Ma la Staff non si scompone: contropiede di Cortese lanciato da Ceron e tripla di Infante e si torna a +11 al 16’. Cento cerca di reagire ma è molto imprecisa al tiro. Mantova invece continua a macinare gioco e punti: Weaver azzecca il 41-26, massimo vantaggio al 18’ dopo ben 9 punti biancorossi di fila. Poi la squadra ospite ha un sussulto: due palle rubate e 4 punti in fila. Il pivot americano mette la firma anche in chiusura di frazione: si va quindi al riposo lungo sul 43-30. Mantova ha approcciato nel migliore dei modi la sfida, ritrovando il miglior Weaver già in doppia cifra assieme a Ghersetti (11 punti per entrambi). Per il centro degli Stings anche due assist e una palla recuperata. Arrivasse anche qualche rimbalzo (uno solo al momento) sarebbe il top.

Alla ripresa del gioco Mantova non ha minimamente intenzione di mollare. In particolare Veideman è scatenato nel rubare palla e a difendere al massimo. Ma tutta la squadra gira che è una meraviglia e la tripla di Weaver al 24’ porta sul 52-34. Ma Cento non è ancora doma e, complice un calo di tensione e precisione del team di casa, la Tramec rosicchia fino al -11 al 27’. L’inerzia del recupero emiliano è rotta dalla tripla di Ceron: 57-43. Ma qualcosa nei biancorossi si è inceppato e anche in difesa le cose non vanno come prima. Gli ospiti così recuperano fino al -8 prima della tripla di Ghersetti che riporta sul +11.

Inizia l’ultimo quarto e la Staffa trema perché i ragazzi di Mecacci continuano a recuperare: al 35’ -5 con la tripla di Leonzio. Mantova non si leva di dosso Cento che arriva a -3 a 90’’ dalla fine con la tripla di Leonzio alla quale risponde per fortuna Ceron che poi scaglia la bomba del +9. È andata. C’è il tempo per alcuni secondi per i baby. La Staff è ai playoff. 


 

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

La guida allo shopping del Gruppo Gedi