Giulia Melli cresce in Nazionale: è top scorer contro gli Stati Uniti

Nation League a Rimini, la mantovana a segno con 12 punti nella sconfitta a testa alta contro le favorite: «Un sogno misurarsi con una grande squadra, spero di restare tanto in azzurro»

RIMINI. Giulia Melli si sta affermando in azzurro nella giovane ItalVolley femminile che fa esperienza in Nations League sotto la guida del tecnico Bregoli.

Dopo aver ufficializzato, alla vigilia del torneo internazionale in corso nella 'bolla' di Rimini, il suo passaggio in A1 da Trento a Perugia, la schiacciatrice mantovana guadagna sempre maggiore spazio e gradimento in una Nazionale che, dopo la striscia negativa di sei gare in avvio, ha colto due successi ai danni di Corea del Sud (3-1) e Germania (3-0), prima di soccombere martedì sera alle imbattute statunitensi (1-3).

Melli ha iniziato in panchina le prime cinque gare, dando all'occorrenza un po' di respiro alle titolari e racimolando qualche punto. L'occasione per inserirsi in sestetto è arrivata nel tie-break con il Giappone, seppur perduto ma con cinque palloni messi a terra. La prestazione gli è valsa la conferma per la sfida al Brasile, in cui malgrado il ko (1-3) un'ispirata Giulia è risultata la top scorer (19 punti). Nelle due seguenti già citate vittorie è tornata a essere il primo cambio in posto 4, per poi riproporsi ad alto livello contro gli Usa di coach Kiraly, confronto nel quale è emersa tutta la sua potenza (12 punti).

«È stato un sogno misurarsi con una grande squadra come gli Stati Uniti - ha detto la 23enne figlia dell'ex giocatore Stefano -. Abbiamo affrontato l'impegno col giusto atteggiamento, a volte anche rischiando ma per provare a tenere la loro intensità non potevamo fare diversamente. Dobbiamo lavorare ancora un po' sulla ricezione ma per provare a cogliere un successo così importante e contro di loro ce l'abbiamo messa tutta. Spero di avere l'opportunità di lavorare ancora tanto in azzurro per poter raggiungere traguardi sempre più prestigiosi».

La Vnl ha chiuso la terza settimana di partite con l'Italia al 13° posto su 16 nazionali: come detto, due vittorie su nove e otto punti all'attivo. Si ricomincia domenica contro la Repubblica Dominicana, poi Olanda (lunedì) e Cina (martedì). Nella settimana conclusiva, prima delle semifinali del 24 da cui l'Italia è già virtualmente esclusa, le azzurre affronteranno anche Canada (il 18), Belgio (19) e il fanalino di coda Thailandia, unica squadra a non aver ancora vinto un set. Per Melli ancora tante opportunità per mettersi in luce e accrescere ulteriormente il livello qualitativo e di esperienza di chi è destinato ad affrontare presto nuove sfide sotto rete.

Video del giorno

Milano, crolla una trivella di 10 metri su un edificio: parte del palazzo distrutta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi