Staff Mantova, Cortese è la prima conferma

L’ala centese: «La società è decisa a migliorare i risultati della passata stagione. C’è la volontà di mantenere uno zoccolo duro di giocatori e di impostare un progetto ancora più ambizioso e competitivo»

MANTOVA. La Staff Mantova riparte da Riccardo Cortese. Dopo l’annuncio della conferma di coach Gennaro Di Carlo, gli Stings hanno ufficializzato il rinnovo per un anno (con opzione per la stagione successiva) dell’ala ferrarese classe 1986 è arrivata a Mantova nell’estate 2020 e protagonista di un campionato in crescendo. In particolare, nel girone di ritorno e nella fase a orologio, il rendimento dell’esterno ex Pistoia e Udine è cresciuto fino a diventare determinante in tante partite dei virgiliani. I dati di fine stagione parlano di una media di 12 punti, 4 rimbalzi e 1.6 assist in 27 minuti di media sul parquet al termine delle 37 gare ufficiali disputate.

Cortese racconta i motivi che l’hanno spinto a rimanere agli Stings: «In fase di trattativa ho visto una società decisa a migliorare i risultati della passata stagione - dichiara l’ala della Staff -. C’è la volontà di mantenere uno zoccolo duro di giocatori e di impostare un progetto ancora più ambizioso e competitivo. La società è seria, ha le idee chiare sul futuro e ha visto nel nostro gruppo dei valori interessanti sui quali costruire anche il prossimo campionato. Mi farà piacere rimanere con coach Di Carlo, con lui c’è grande feeling. Ci è voluto un po’ per mettere in pratica le sue idee, ma mi sono trovato molto bene».

Si prosegue con un bilancio generale sul campionato appena concluso: «Abbiamo disputato una prima parte di stagione appena sufficiente. Nel girone di ritorno siamo cresciuti tanto, se avessimo giocato così per tutto l’anno probabilmente avremmo ottenuto un piazzamento migliore nella griglia playoff. Torino? Non vedo come non possa andare in serie A. Forse avremmo meritato di più in gara 3, ma è una squadra di grande talento e che non perdona nessun errore. La prossima stagione? Alla base di tutto c’è il ritorno del pubblico. Questo campionato è stato molto triste, l’auspicio è di ritrovare i tifosi e un minimo di normalità».

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

La guida allo shopping del Gruppo Gedi