Basket, il tecnico Di Carlo: «Ecco la futura Staff. Laganà e Amato? Sì, ci interessano»

Il coach: «Stojanovic e Iannuzzi sono giocatori di alto livello Ghersetti? Purtroppo sono situazioni che possono crearsi»

MANTOVA. Vojislav Stojanovic, Antonio Iannuzzi e Gennaro Di Carlo. A Mantova si sta ricomponendo una piccola parte della Capo d’Orlando che nella stagione 2016/17 stupì l’Italia raggiungendo i quarti di finale dei playoff scudetto.

Proprio il condottiero di quella formazione, coach Di Carlo, spiega le scelte di mercato: «Stojanovic e Iannuzzi sono giocatori di alto livello e lo dimostreranno nel corso della stagione. Il primo è un ragazzo di grande prospettiva. Viene da una stagione non semplice ma si sta già allenando bene e ha il potenziale giusto per essere un giocatore capace di incidere dal punto di vista tecnico e della mentalità. Iannuzzi è un lungo tecnico che fa la differenza vicino a canestro e non solo. Può giocare anche da 4, può dare un contributo importante e viene da esperienze interessanti in A2 e A». In precedenza gli Stings avevano annunciato anche gli arrivi di Martino Mastellari e del baby classe 2002 Armando Verazzo: «Su Mastellari ho grandi aspettative, è un giocatore in crescita con ampi margini di miglioramento. Mi auguro che, anche grazie all’opportunità che gli abbiamo dato, possa raggiungere il suo sogno di giocare in serie A con un buon minutaggio in futuro. Verazzo deve concentrarsi sulla crescita personale e farsi trovare pronto al momento del bisogno. Cercheremo di migliorare ogni suo aspetto nel corso della stagione».

Il coach prosegue analizzando i giocatori confermati ufficialmente come Cortese e Ferrara: «Riccardo è uno dei nostri giocatori chiave, può essere impiegato in tanti ruoli. Anche Ferrara può mettere a disposizione tanta duttilità. Loro e i giocatori scelti finora rispecchiano pienamente le linee guida che ci siamo dati per assemblare il nuovo roster. Abbiamo cercato profili che potessero dare energia, duttilità e intercambiabilità nei ruoli». Nel nuovo progetto non è stato confermato il capitano Mario Ghersetti: «Purtroppo sono situazioni che si possono creare nel corso del mercato. Mario ha dato tanto a me e a Mantova e questo lo si capisce anche dalle reazioni dei tifosi al suo addio. Ha avuto un’opportunità importante in serie B e gli auguro il meglio per il suo futuro».

In ottica futura rimane forte l’interesse per Marco Laganà e Andrea Amato: «Sono profili che ci interessano, vogliamo fare una stagione importante. Il club si vuole consolidare ulteriormente e siamo motivati ad accettare qualsiasi sfida. Ci sarà una concorrenza altissima come quella di Torino, Cantù e Udine. Saremo una squadra che non molla mai». Nel frattempo, la Stella Azzurra Roma ha ufficializzato l’arrivo dell’ex Stings Tommaso Raspino che si unirà all’altro ex Roberto Rullo.Alberto Carmone

Video del giorno

La mostra dei trattori antichi a Castel Goffredo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi