Mantova, è fatta per Pilati. Primo test in famiglia

Copyright 2020 Stefano Saccani, all rights reserved

Preso il 21enne difensore, lunedì 26 luglio l’intesa sarà messa nero su bianco col Sassuolo.Intanto dal talent “One of Us” arriva l’esterno mancino classe 2003 Ahib

MANTOVA. Il Mantova aggiunge un altro tassello alla sua rosa. Nella giornata di ieri 23 luglio, infatti, è stato raggiunto l’accordo con il Sassuolo e con il calciatore per l’approdo in biancorosso del 21enne difensore centrale mantovano Alessandro Pilati. Lunedì 26 tutto verrà messo nero su bianco e Pilati (che è cresciuto nel vivaio dell’Acm e che la passata stagione ha giocato 22 gare in C con l’Imolese segnando anche un gol) potrà mettersi a disposizione di mister Maurizio Lauro nel ritiro di Villafranca.

A dire il vero ieri il club di Viale Te ha ingaggiato anche un altro calciatore: si è svolta infatti a Verona la finale del talent One of Us, al quale hanno partecipato durante l’estate migliaia di ragazzi spinti dal sogno di diventare calciatori professionisti. In palio per il primo classificato c’era infatti un contratto con l’Hellas e per il secondo un contratto con il Mantova.

Ad assistere alla partita all’antistadio di Verona sono andati anche i dirigenti biancorossi e al termine ad approdare all’Acm è stato l’esterno mancino classe 2003 Hicham Ahib, premiato dal presidente Masiello e visionato anche dal vice Garzon e dal ds Battisti. Ahib ha origini marocchine ma ha il passaporto italiano.

Intanto nel ritiro di Villafranca tutto procede per il meglio. Mister Lauro continua a far lavorare sodo i suoi e a riposo precauzionale rimane soltanto Checchi a causa di un’infiammazione al ginocchio.

Il tecnico in mattinata ha diviso il gruppo in due, affidando alcuni calciatori alle cure del “prof” Merighi e svolgendo esercitazioni tattiche di reparto con gli altri. Nel pomeriggio spazio a intense partitine a campo ridotto e poi a campo più largo.

Oggi sono in programma altre due sedute di allenamento, domani alle 17.30 è fissata invece la prima uscita stagionale sui campi dell’Hotel Antares. Mancando a causa delle complicazioni create dal Covid avversari dilettanti, Lauro farà giocare una partita in famiglia durante la quale ci si potrà cominciare a fare un’idea delle qualità individuali dei tanti giovani arrivati ad arricchire il gruppo dello scorso anno, confermato in buona parte.

Video del giorno

La mostra dei trattori antichi a Castel Goffredo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi