Presentati i due nuovi acquisti della Staff Mantova

Stojanovic e Saladini: «Siamo una bella squadra ma un passo alla volta»

MANTOVA. Sono stati presentati ufficialmente Vojislav Stojanovic e Manuel Saladini. Due dei nuovi volti della Staff Mantova targata 2021/22 hanno raccontato le loro aspettative sulla stagione nella sala conferenze della sede di Confagricoltura Mantova, alla presenza del vice direttore Massimo Battisti, della direttrice marketing di Molino Magari Beatrice Bondavalli e del direttore marketing degli Stings Stefano Filippi.

A rompere il ghiaccio è il serbo che commenta il suo primo mese in biancorosso e la scelta di venire agli Stings: «Mi hanno parlato molto bene della società e della città, sono venuto qui per ritrovare coach Gennaro Di Carlo - ammette Stojanovic -. Con lui ho un rapporto lungo dai tempi di Capo d’Orlando, mi ha convinto a venire qui spiegandomi le sue ambizioni e la voglia di costruire una squadra interessante». Dopo diversi anni di serie A tra Capo d’Orlando (proprio agli ordini di coach Di Carlo), Torino e Cremona, per Stojanovic sono le prime partite in serie A2: «Nonostante la vittoria a Orzinuovi, non siamo partiti benissimo ma siamo ancora in piena preparazione. E’ la mia prima stagione in A2, mi aspetto meno tecnica e più fisicità e devo dire che nelle prime gare c’è stato anche qualche errore arbitrale. Non ragiono su obiettivi a lungo termine, abbiamo una squadra costruita bene e che sa giocare a un buon livello, ma è giusto concentrarsi su una partita alla volta».

Segue Manuel Saladini, autore di 9 punti nella sfida vinta 75-71 contro l’Agribertocchi: «Sono molto contento di essere qui, è una città stupenda - dichiara l’ex play di Cento -. Mi sto trovando bene con i compagni. Sono stato convinto dal forte interessamento di coach Di Carlo, mi ha colpito la sua sincerità, la sua schiettezza. Mantova è il posto più adatto per fare un salto in avanti nella mia carriera. Mi aspetto di migliorare sotto tanti punti di vista dall’intensità alla fisicità. I compagni mi stanno aiutando, mi sto inserendo bene. Siamo una squadra costruita bene ma, come dice Stojanovic, dobbiamo rimanere focalizzati solo sulla prossima partita».

Infine, c’è stato spazio anche per un buffet gourmet organizzato da Stefano Miozzo, testimonial del Molino Magri e chef del ristorante Zio Mò di Legnago.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

L'Occaso presenta la mostra su Dante al Ducale: visite dal 16 ottobre

La guida allo shopping del Gruppo Gedi