Rugby, Viadana in emergenza nella prima linea, Fernandez: «I Lions non devono passare»

Schiavon, Silvestri e Ribaldi ko, Di Chio mediano di mischia. Il coach: «Sono pericolosi ma i nostri 22 vanno blindati»

VIADANA. Un’infermeria particolarmente affollata condiziona le scelte dello staff tecnico del Rugby Viadana in vista della quarta gara di Peroni Top 10, partita che oppone il quindici giallonero ai Lyons Piacenza e che verrà giocata allo stadio Zaffanella con inizio alle 16.

Lo stop di Schiavon, Silvestri e Ribaldi decretano una reale emergenza in prima linea ed il baby Gamboa, fresco di esordio in prima squadra, torna a disposizione del coach German Fernandez in panchina. In cabina di regia, la maglia numero nove, in tandem con il mediano di apertura Chino Ceballos, vede l'avvicendamento tra Jelic e Di Chio, con quest’ultimo pronto a mettere velocità e ritmo per creare strutture d’attacco efficaci. Oltre a quelli di chi ingaggia in mischia ci sono altri forfait nella linea avanzata giallonera come Boschetti e Zottola mentre il triangolo allargato si presenta giovane e pieno di talento con Jannelli e Massari schierati all’ala e Mateu posto ad estremo, il più esperto dei tre.

Gli emiliani giungono allo Zaffanella con spirito di rivalsa dopo la sconfitta patita sette giorni fa con le Fiamme Oro e dispongono di un qauindici di qualità tra cui spicca il terza linea Banc; in sala motori spicca la caratura tecnica dell’atleta sudafricano Van Rensburg: quella emiliana è una squadra che ama giocare al largo, che indubbiamente vanta alcune caratteristiche in comune con i mantovani. «Questa partita è una bella sfida per noi, torniamo a giocare di nuovo in casa, questo significa molto - commenta il capo allenatore viadanese Germán Fernández- perché l'atmosfera allo Stadio Zaffanella, nei giorni delle partite, è molto particolare e motivante. È anche importante continuare a crescere. Abbiamo una grande sfida – conclude il tecnico argentino -nel difendere la nostra zona estrema; non possiamo permetterci che ogni volta che l'avversario entra nei 22 metri di Viadana riesca a segnare. Piacenza è una squadra molto pericolosa con grandi individualità, gli emiliani sono incoraggiati dalle loro caratteristiche tecniche e dalla voglia di riscatto che li anima a prendersi dei rischi; questo ci motiva e ci sfida, sarà sicuramente un grande spettacolo al quale varrà la pena di assistere».

L’incontro, che sarà anche visibile in diretta streaming Facebook e Youtube sulla pagina ufficiale del Rugby Viadana 1970, sarà arbitrato da Manuel Bottino (Roma), coadiuvato dai giudici di linea Dante D’Elia (Bari), Filippo Vinci (Brescia) e da Maria Ausilia Paparo. All’incontro sarà possibile accedeare con il green pass o con un tampone effettuato nelle ultime 48 ore. Venerdì 15, nell’anticipo fra Rovigo e Colorno, hanno prevalso.

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi