Contenuto riservato agli abbonati

Mantova attende la corazzata, per Lauro una vigilia di dubbi

Si dovrebbe tornare al modulo 4-3-3, ma resta l’ipotesi della difesa a tre. Il turnover potrebbe premiare Esposito, ballottaggio fra Vaccaro e Pilati

MANTOVA. Reduce da un solo punto in due giornate, il Mantova domenica 24 ottobre conclude il trittico infrasettimanale affrontando al Martelli (ore 17.30) il Sudtirol. Servirebbe il riscatto sotto forma di tre punti pieni, il cui gusto è stato assaporato soltanto una volta in questa stagione contro il Piacenza nei minuti di recupero. Gli altoatesini però non si presentano certo come gli avversari più morbidi: secondo posto in classifica a due sole lunghezze dalla capolista Padova ma la vetta potrebbe anche essere virtuale dato che la squadra guidata dall'ex Javorcic deve recuperare la gara sospesa per pioggia contro il Legnago (ieri è stato respinto il ricorso con cui gli altoatesini chiedevano la vittoria a tavolino).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi