Il derby va all’Orotig Ponti: Re/Max Intermedia corsara

Netta la supremazia delle ragazze di Mori: crolla anche la PolRiva. a Rovereto il primo squillo della Re/Max Medole

PONTI SUL MINCIO.  Come un rullo l'Orotig pressa dopo Medole anche la baldanzosa PolRiva. Netta la supremazia delle ragazze di Mori, più dotate e abituate al clima della B2, mentre le giovanissime suzzaresi pagano caro il dazio di esperienza.

La squadra di Mori, senza impiegare Bellè, non va mai in crisi. Domina il parziale d'avvio, transitando sull'8-4 e sul 16-8, prima di distendersi a 21-14 e chiudere 25-15. Il secondo è una fotocopia del primo. E anche il terzo non presenta novità, con Riva che resta in scia in avvio (8-7) ma poi cede di schianto, dal 16-8 al 25-16. Se l'Orotig viaggia a punteggio pieno dopo due turni senza set al passivo, si registra a Rovereto il primo squillo della Re/Max Medole. La matricola batte per 3-0 (25-19, 25-22, 25-20) la Lagaris, con 10 punti della Rizzi (migliore) e 9 della Faverzani. «Siamo state molto brave», sottolinea la Patelli.

Video del giorno

Patrick Zaky, nel tribunale di Mansoura subito dopo l'annuncio del suo rilascio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi