Suzzara-Ome, botta e risposta I bianconeri restano ai piani alti

Sfida sbloccata da Guastalla, il pareggio bresciano porta la firma di Marini In chiusura di primo tempo rigore di Frassine, ma il cucchiaio è preda di Galeotti

SUZZARA

Benvenuti alla sagra degli errori, non solo dei giocatori ma soprattutto dell'arbitro lodigiano Scalvi. Tra Suzzara e Ome è finita in parità 1-1. È successo tutto nel primo tempo: al gol di Guastalla al 2' ha risposto Andrea Marini, classe 1998. I bresciani si sono pure permessi il lusso di sbagliare un calcio di rigore sul finire della prima frazione di gioco con Daniele Frassine che ha “scucchiaiato” male il pallone ma è stato bravo Galeotti, autore di strepitose parate, a stare in piedi.


Il Suzzara era partito bene tant'è che al 2' su cross dalla destra di Visioli ecco spuntare Giarruffo il quale, nel tentativo di arpionare il pallone ha servito Guastalla che ha messo in rete. Al 9' cross dalla sinistra di Marangi con palla che attraversa tutta l'area ma nessun bianconero è pronto a girare in rete. Al 11' l'Ome pareggia: mischia in area, difesa suzzarese in bambola e Andrea Marini calcia in rete. Al 14' Sabaini lancia Guastalla, particolarmente scatenato in questo frangente, che s'invola in area ma al momento del tiro viene anticipato da un difensore in angolo. Al 15' azione di contropiede del Suzzara con Guastalla che lancia Giarruffo ma l'estremo difensore bresciano esce dai pali e lo anticipa.

Si arriva così alla mezzora: su azione di calcio d'angolo palla che arriva sui piedi di Messori che calcia a botta sicura e tiro deviato nuovamente in angolo. Al 45' l'Ome potrebbe mettere la freccia per il sorpasso. Fallo in area di Messori su Marco Frassine. S'incarica del penality Daniele Frassine che calcia male il cucchiaio.

Nella ripresa l'Ome appare più determinato e al 59' e al 60' Galeotti, versione ragno, compie due paratone prima sul tiro di Andrea Marini, classe '90 e poi di Daniele Frassine. Al 67' cross di Marangi per la testa di Giarruffo è stavolta è Rinaldini a compiere il miracolo. Al 77' staffilata in diagonale di Taboni deviata in angolo da Galeotti. A 10 minuti dal fischio finale occasione d'oro per Guastalla che entra in area ma al momento del tiro viene stoppato da Andrea Marini. Al 91' il Suzzara manca clamorosamente il colpo del ko: Giarruffo scatta sul filo del fuorigioco e tira in porta, Rinaldini respinge senza bloccare, irrompe Mortari che da pochi passi calcia sopra la traversa. L'arbitro Scalvi di Lodi non è stato all'altezza della situazione e ancora una volta si è giocato senza assistenti di linea. Un problema non da poco per un torneo importante come la Promozione. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA M.P.

Video del giorno

Metropolis/6, Molinari: "Se Salvini si fa kingmaker perdiamo stabilità dell'ultimo anno"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi