Mantova, gli alibi sono finiti: la Staff cerca pace nella settimana più delicata dell’anno

Nove ko consecutivi, l’ultimo dopo un mese di emergenza. Rosa al completo: con Trapani vincere o rivedere gli obiettivi

MANTOVA È un periodo durissimo e sfortunatissimo in casa Mantova. Contro Pistoia gli Stings hanno inanellato la nona sconfitta consecutiva proseguendo così una striscia di ko che sembra non voler finire mai.

MESSI MALE

È giusto sottolineare, comunque, che dietro all’85-66 incassato contro i toscani c’è il grande alibi della condizione fisica. La Staff è riuscita ad allenarsi di squadra appena tre volte nell’ultimo mese a causa del focolaio di Covid che tenuto in isolamento 8 giocatori biancorossi. Non esattamente le migliori condizioni di lavoro, soprattutto per coach Giorgio Valli, sbarcato a Mantova qualche giorno prima di Natale.

L’IMPATTO DEL COACH

L’operato del tecnico, quindi, non può essere giudicabile dato che non ha avuto ancora la possibilità di inserire le sue novità a livello di gioco e di meccanismi difensivi. Lo stop forzato ha presentato il conto a diversi giocatori mantovani, tra cui il capitano Riccardo Cortese, rimasto in panchina per tutto l’incontro.

L’AVVERSARIO PEGGIORE

A questa serie di fattori, si deve aggiungere il valore dell’avversario, con Pistoia che in trasferta ha perso solo una partita in stagione e che si ritrova ad appena due punti dal primo posto. Bisogna anche ricordare che buona parte delle precedenti sconfitte di Mantova sono state caratterizzate dall’indisponibilità di giocatori chiave come Stojanovic e Thompson, senza dimenticare i lungodegenti Maspero e Ferrara. Insomma, gli Stings possono dire di essere sicuramente in credito con la fortuna.

ALIBI FINITI

Tuttavia, quando il numero delle sconfitte supera quello dei punti in classifica, il tempo degli alibi deve finire. Anche se difficilmente la Staff sarà fisicamente al 100% nella partita con Trapani di questa domenica, i virgiliani devono ritrovare la vittoria. Un successo coi siciliani permetterebbe a Mantova di tornare a due punti dalla zona playoff con un doppio scontro diretto a favore. Viceversa, una sconfitta dilaterebbe il divario tra gli Stings e l’ottava posizione fino a 6 punti, una distanza difficile da colmare nonostante restino ancora 16 giornate. Serve, quindi, una reazione da parte dei virgiliani, altrimenti l’obiettivo più realistico potrebbe essere quello di una salvezza tranquilla da ricercare il prima possibile. E la reazione dovrà arrivare necessariamente dal gruppo, visto che gli interventi sul mercato della società saranno molto limitati.

FORZE FRESCHE

Dopo l’arrivo di Spizzichini lo scorso dicembre, è verosimile che il secondo jolly suppletivo sarà quello di Maspero quando tornerà convocabile (probabilmente a febbraio). Occorre rimboccarsi le maniche: per Mantova inizia potenzialmente una settimana decisiva per la stagione.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Per gli orsi marsicani è iniziata la stagione degli amori: il corteggiamento ripreso nel Parco Nazionale d'Abruzzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi