Sorpresa Mantova: il 6 marzo nuova tappa Mondiale

Slitta il Gp dell’Argentina, il Moto Club Nuvolari accetta la sfida. Pavesi: «Era un prendere o lasciare: abbiamo preso»

MANTOVA. Quando Infront chiama, il Moto Club Mantovano risponde sempre presente. E la chiamata, in tempi di pandemia, è più o meno una puntuale richiesta di soccorso. L'ennesimo sos, lanciato nei giorni scorsi dagli organizzatori del Mondiale MxGp, ha prodotto ieri l'ufficialità che Mantova, a soli quattro mesi dall'avvincente incoronazione al Migliaretto del campione iridato Jeffrey Herlings e al contemporaneo addio di Tony Cairoli, ospiterà nuovamente il Gp di Lombardia di motocross, il prossimo 6 marzo. Formalizzata proprio ieri un'importante variazione al calendario delle gare: la tappa argentina slitta di due settimane, dal 6 al 20 marzo, lasciando uno spazio vuoto nella prima data, quella in cui Mantova si è appunto inserita.

Il Gp di Lombardia sarà dunque il secondo appuntamento del Mondiale dopo l'esordio britannico di Matterley Basin, il 20 febbraio; confermato il format di gare su due giorni, con il sabato riservato all'Emx250, il campionato europeo delle quarto di litro a due tempi, e al Wmx, la rassegna iridata femminile, mentre domenica la sabbia mantovana è tutta per MxGp e Mx2. Giovanni Pavesi, presidente del Moto Club dedicato a Nuvolari, è nuovamente costretto a rimangiarsi la parola spergiurata per sfinimento fisico all'indomani del doppio round che decise la stagione 2021: «Questa volta ci fermiamo davvero, il 2022 sarà un anno di pausa». Gli appassionati ormai non gli credono più, sanno che i salti e le evoluzioni del campioni che frequentano il Circus torneranno anche senza preavviso. Come in questo caso: al 6 marzo mancano solo 39 giorni. Ricaricate le batterie, è un euforico Pavesi a darne comunicazione, ancor prima che lo faccia la stessa Infront. «Per questa stagione avevamo altri programmi ma non si può rifiutare la proposta di essere nuovamente presenti nel calendario del Mondiale - si lascia scappare -. Nelle ultime settimane avevamo capito che questa opportunità poteva presentarsi, però credevamo che si concretizzasse a settembre. Poi l'accelerata e la richiesta di organizzare la tappa del 6 marzo. Prendere o lasciare...Abbiamo preso».

Tradizionalmente in questo periodo il "Città di Mantova" ospita le gare conclusive degli Internazionali d'Italia, trittico che dopo due tappe in Sardegna arrivava in città col suo carico di stelle impegnate a mettere a punto la preparazione invernale in vista del Mondiale. Non sarà così quest'anno: con i problemi derivanti dal Covid e il ritardo nella stesura del calendario, gli Internazionali si disputeranno in Sardegna su due prove (Alghero domenica prossima e il 6 febbraio Riola Sardo, tracciato che debutterà nel Mondiale il 15 maggio con il Gp di Sardegna). Causa l'alto numero giornaliero di contagi è impossibile prevedere ora se il 6 marzo a Mantova potrà esserci pubblico su tribune e terrapieni, ad ammirare gli iridati Herlings, Febvre e Gajser. Sarà presa per tempo dagli organizzatori la più sensata delle decisioni. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milan, Salvini contestato durante la festa scudetto: "Vai a lavorare, sei il disonore dell'Italia"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi