In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bar La Torre, pari che sa di successo Quingentole fallisce l’assalto alla vetta

Senza vincitori anche lo scontro diretto fra Nuvolato e Formigosa, ne approfitta il Montanari Il Revere può brindare al primo acuto della sua stagione, tre punti vanno pure alla Geo Domus

Davide Casarotto
1 minuto di lettura

MANTOVA

La supersfida del girone 1 dell’Open League a 11 Uisp tra Bar La Torre e Quingentole finisce in parità e a sorridere è soprattutto l’undici di Poggio Rusco. Sì, perché il punto ottenuto nel confronto con i fluminensi, oltre a permettergli di conservare tre punti di vantaggio nella corsa al primato che lo vede coinvolto proprio contro l’avversario di giornata, gli regala la matematica certezza di disputare i playoff. Un traguardo cui è comunque molto vicino anche lo stesso Quingentole, pronto a festeggiare, salvo clamorose sorprese, nel prossimo weekend.

La sfida al vertice ha visto gli ospiti portarsi sul 2-0 con le reti nel primo tempo di Luca Margigoni (5’) e Lorenzo Guizzardi (21’). Nella ripresa la reazione dei poggesi, che accorciano subito con Mattia Montagnini e impattano al 67’ con la zampata di Christopher Bonfatti.

Alle spalle delle due battistrada si profila una volata a quattro per gli altri due posti disponibili in chiave playoff. Il Montanari Bevande è attualmente terzo grazie a una preziosissima vittoria esterna in casa del Diceauto, che con questo ko è tenuto ormai in corsa solo dalla matematica: l’affermazione dell’undici di Ghisiolo la propizia Luca Pignatti in avvio di secondo tempo (47’), mettendo la firma sul gol che decide la partita.

Lo scontro diretto tra il Nuvolato Santa Lucia quarto e il Formigosa quinto termina senza vincitori né vinti: il botta e risposta tra Mata Jallow (11’) e Gianluca Mantovani (78’) lascia entrambe in un limbo in cui, oltre a lottare tra di loro, le due contendenti dovranno guardarsi dal Correggioli, che è a quota 27 staccato di sole due lunghezze ma con un match in più di tutte le altre (l’anticipo vinto in settimana contro la Nojoume El Atlas).

In coda ci sono da segnalare i primi punti e la primissima vittoria in stagione del Revere: a farne le spese è stata la Nojoume al termine di una partita ricca di gol e aperta fino alla fine a qualsiasi epilogo. La sbloccano gli ospiti con Mabrouk dopo 12’, pareggia Dotti poco prima dell’intervallo. Nella ripresa nuovo botta e risposta tra Souafi (47’) e Broini (48’), poi il Revere mette per la prima volta la freccia con l’acuto di Maganuco al 60’. Servirà però il gol liberatorio di Federico Formigoni (70’) per poter festeggiare il tanto atteso risultato, visto che la Nojoume era stata protagonista di un ultimo sussulto con Azeddine Habbi, autore del momentaneo 3-3 al 65’.

Infine da segnalare l’affermazione per 3-1 della Geo Domus sul Cittadella: l’Hairbro la sblocca alla mezz’ora con Saccoman ma gli ostigliesi reagiscono nella ripresa ribaltando il parziale con gli acuti di Formigoni (57’), Kone (68’) e Ceccio (75’). —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori