Contenuto riservato agli abbonati

Lettera d’amore al Mantova: Marone, Superman per caso

Il portiere beniamino dei tifosi: arrivato per fare il secondo, è diventato intoccabile. «Mantova piazza stupenda, i tifosi sono diventati la mia seconda famiglia»

MANTOVA. Due terzi di stagione da protagonista assoluto. Pagelle alla mano è stato lui, dopo Gaetano Monachello (media voto 6,47), il biancorosso che ha fornito le prestazioni più convincenti. E pensare che Francesco “Superman” Marone (media del 6,27) era arrivato a Mantova a fine mercato per fare il dodicesimo. Il giovane portiere campano invece è riuscito a ribaltare le gerarchie e a regalarsi una finale di stagione da protagonista assoluto dopo aver sorpassato nelle preferenze dei mister Lauro e Galderisi il compagno Tosi.

Video del giorno

Calenda a Mantova per il nuovo libro: «Occidente in crisi, si torni a pensare ai diritti»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi