In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
uisp cup

Partenza subito all’insegna dell’equilibrio: tre gare su sei finiscono dagli undici metri Ok Novellini, Makro e Cicognara Cogozzo

D.C.
1 minuto di lettura

MANTOVA

La voglia di riscattare una regular-season al di sotto delle attese anima le formazioni che hanno aderito alla disputa dell’Uisp Cup, la seconda fase dell’Open League a 11 Uisp riservata alle squadre che non sono riuscite a qualificarsi per i playoff.

Che non venga visto come un semplice torneo di consolazione dalle compagini in lizza lo si è capito fin da subito, visto il livello delle sfide e il sostanziale equilibrio in tutti i gironi. Tre partite delle sei disputate (completerà il quadro nel girone 6 il posticipo di domani alle ore 21 Starsana Marmirolo-Il Gonfo) sono infatti terminate ai rigori.

Come avvenuto nel girone 3 tra Casaloldo e Torneria Pochì Gazoldo: terminati 2-2 i tempi regolamentari per effetto del botta e risposta tra Fabrizio Paccaniella (36’) e Alberto Del Miglio (56’) da una parte e di Elia Bettero (8’) e Federico Frau (68’) dall’altra, la sfida si è prolungata fino ai rigori, con il Casaloldo a prevalere per 6-5 prendendosi i due punti e il comando della classifica.

Rigori decisivi anche nel girone 2 dove un’ostica Nac Castellana costringe allo 0-0 la quotata Piccola Atene, capace poi di imporsi per 5-4 dal dischetto. Sorpresa, sempre dagli undici metri, anche in Real Porto-Riva di Suzzara: all’80’ è 2-2 (reti portuensi di Mattia Zera e Pietro Quaratino), ai rigori si impongono 4-3 i padroni di casa grazie alla freddezza di Mella, Hekuran, Quaratino e Consales.

Nel girone 4 invece mette subito le cose in chiaro, prendendosi tre punti per certi versi inattesi, il Campitello Novellini: poco può il Correggioli, che capitola 0-3 per effetto delle reti di Samuele Albertini (33’), Livio Delfini (50’) e Marco Barozzi (65’).

Infine il girone 5, l’unico a quattro squadre dove vige il sistema di punteggio classico senza necessità di eventuali calci di rigore. A scattare a pari punti in cima alla graduatoria sono Cittadella Makro e Cicognara Cogozzo. La prima sovverte il pronostico contro il Commessaggio, imponendosi 2-0 con le reti di Salì Dusmane (44’) e Daniel Cavazza (62’).

La seconda esulta di misura sul Revere, cui non basta il gol del momentaneo vantaggio firmato da Samuele Granvillano al 31’. I padroni di casa pareggiano dopo due giri di lancette con Santiago Monzon e trovano il gol-vittoria al 30’ della ripresa con Blerim Pali. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori