In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Volley serie b, per Gabbiano c’è l’insidia Montichiari, la Kema Asola non vuole fermarsi

Il Top Team ospita i bresciani e pensa a Shelepayuk per avere una carta in più. La matricola terribile a Forlì, l’Èpiù Viadana sogna di sfrecciare a Fiorano

Gian Paolo Grossi
2 minuti di lettura

È la prima giornata della verità nel girone C di B maschile. Si affrontano le prime quattro del torneo, le uniche imbattute, ed è ovvio rilevare che questa sera ne saranno rimaste solo due. Il Gabbiano Mantova capolista a punteggio pieno riceve alle 17.30 a Cerese il neopromosso Volley Montichiari, appena una lunghezza sotto al sestetto di Serafini, che vive questa vigilia con qualche preoccupazione. L'opposto Ferrari Ginevra si è fratturato due metacarpi sabato scorso, ricadendo male durante il riscaldamento del match di Caselle, e starà fuori un paio di mesi. Il titolare Andreoli, in ripresa dalla fissurazione al menisco, è al 70% della condizione ed è stato impiegato sin qui col contagocce, mentre il centrale Ferrari ha ritrovato nell'ultimo turno un posto tra i titolari pur non essendo ancora al top della forma; in più Cordani ha saltato qualche allenamento in settimana per l'influenza e la sua presenza nell'impegno odierno è tutt'altro che scontata. Per questo col Top Team sta provando da qualche giorno lo schiacciatore 30enne Maksim Shelepayuk, già nel club di Fattori dal 2016 al 2018: dovesse offrire prove confortanti verrebbe tesserato. «Dobbiamo tuttavia concentrarci sul presente e non prendere sottogamba la sfida che prevediamo tosta con Montichiari - spiega il ds Stefano Melli -. Loro hanno l'entusiasmo che deriva dalla promozione, si sono rinforzati con l'opposto Tosatto e due centrali che avevamo seguito anche noi in passato, quali Indiani e Mor. E poi hanno in Piroli un allenatore di comprovata qualità ed esperienza».

Alle 18 a Forlì contro la Querzoli vive un nuovo capitolo della sua avventura in B la Kema Asola Remedello reduce da tre successi. «Purtroppo dovremo ancora rinunciare al regista e capitano Fondrieschi, dopo la distorsione alla caviglia patita nel secondo set di sabato scorso - riferisce coach Andrea Fasani -. Siamo in attesa del responso medico definitivo, per capire se potrà ricominciare ad allenarsi da lunedì. Ci affidiamo nuovamente alla crescita di Marasi e aggregheremo al gruppo della prima squadra l'alzatore dell'Under 17 Nicola Brunello, a cui chiedo di sdoppiarsi con un impegno supplementare. Ho studiato Forlì e sappiamo che è strutturato per tentare il salto di categoria. Noi proveremo a contenerne la fisicità, siamo in ogni caso pronti per una nuova battaglia». Poche certezze e morale sotto i tacchi per l’Èpiù Viadana, alle prese nella trasferta di Fiorano Modenese alle 18 con la Planet Group Spezzanese con il forfeit di Colella (ha dismesso il tutore alla clavicola e vede la luce in fondo al tunnel), l'impiego part-time di Bertoli (solo in seconda linea, non può saltare) e le influenze di Bartoli, Carnevali, Bellei, Silva e Chiesa. «Non so ancora su chi di loro potrò fare affidamento - afferma sconsolato il tecnico Panciroli - e dunque non ho idea di quali armi possa utilizzare per fermare la matricola modenese. Hanno un'attitudine alla vittoria maturata dallo scorso torneo di C, dove sono usciti di scena ai playoff e in più hanno inserito nel roster il forte Flemma. Nel complesso spiace osservare che il girone sembra più abbordabile di un anno fa ma ci vede desolatamente in fondo. Speriamo di risollevarci presto».

I commenti dei lettori