In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Gabbiano, vincere a Sassuolo per allungare la striscia positiva

Volley serie B. Il fanalino di coda Èpiù gioca lo spareggio-salvezza con la Pluvitec Legnago. La Kema Asola Remedello cerca gloria nella tana dell’Arredopark Dual

Gian Paolo Grossi
1 minuto di lettura

Alle 19 a Sassuolo, ospite di una Kerakoll grandi firme (l'ex Bigarelli, ma anche i figli d'arte Sartoretti, Bevilacqua, oltre al quotato Lodi), il Gabbiano vuole allungare a sette la striscia di vittorie consecutive nel girone C di B maschile, possibilmente mantenendo inviolata la casella dei set perduti.

«Un’impresa non da poco quella realizzata sin qui, perché al di là della superiorità manifestata sui parquet, imporsi sempre per 3-0 è una storia diversa - è l'analisi sull'avvio di stagione del presidente del Top Team Paolo Fattori -. Siamo partiti bene, tenendo fede alla mia richiesta di essere protagonisti. Dobbiamo continuare così e capitalizzare la nostra qualità una volta arrivati ai playoff. C'è un gruppo molto coeso e anche chi sulla carta non è un titolare ha avuto occasioni per farsi apprezzare. Abbiamo recuperato Andreoli dopo due mesi tribolati e siamo ancor più competitivi. Bravo Gola a sostituirlo alla grande, dopo aver giocato pochissimo per due stagioni, lavorando in silenzio con la massima professionalità. A Sassuolo ci aspettiamo una battaglia, visto che loro vengono da una serie di risultati positivi. Ma anche noi siamo sul pezzo, come dimostrato sabato scorso nel derby con Viadana, una squadra che ha una classifica assolutamente falsa e che risalirà presto la china».

Se lo augurano anche in casa del fanalino di coda Èpiù, impegnato alle 18.30 al PalaFarina nello spareggio-salvezza con la Pluvitec Legnago. «Io voglio sempre vincere ma questa volta è proprio necessario - lancia la carica ai suoi il coach rivierasco Alberto Panciroli -. Da un paio di partite vedo segnali di risveglio, tutto sommato a Mantova siamo rimasti sempre in partita, nonostante il loro tasso tecnico superiore e un cinismo che non ha eguali nel girone. Purtroppo abbiamo vissuto un'altra settimana complicata e con i 15 gradi della palestra di Viadana non abbiamo forzato al massimo per evitare altri infortuni muscolari. Dura rimettersi in carreggiata in queste condizioni, anche se qualche novità positiva c'è. Bertoli ha ricominciato a saltare e Colella è tornato in palestra, pronto a cominciare la fase di muscolazione». La Kema Asola Remedello quarta in classifica è di scena alle 18.30 a Caselle di Sommacampagna, contro quell'Arredopark Dual che sabato scorso ha sbancato in tre set il campo del Forlì vicecapoclassifica. «Abbiamo superato qualche piccolo affaticamento da lavoro di carico programmato e come sempre siamo pronti a vendere a caro prezzo la nostra pelle - sentenzia Andrea Fasani, allenatore della Kema -. Il solo Marconato esce dalla serie di allenamenti con una mano dolorante ma sarà a disposizione. La trasferta veronese è ostica, perché Caselle ha grande entusiasmo dopo l'exploit di Forlì. Sarà dura ma ormai siamo abituati a lottare e questo certo non ci spaventa». 

I commenti dei lettori