In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Palermo avverte la Staff: «Domani sarà battaglia»

Basket serie A2. Il play: «Al PalaFlaminio con RivieraBanca gara sporca e difficile». L’assistant coach Zanco: «Guai a sbagliare approccio»

Alberto Carmone
1 minuto di lettura

La Staff Mantova è pronta alla trasferta del PalaFlaminio. Domani alle 18 i virgiliani affronteranno la neopromossa RivieraBanca in una gara delicatissima e che si prospetta più complicata di quanto la classifica non dica. Sulla carta gli Stings partono favoriti, con un record di tre vittorie in sei partite e una posizione in piena zona playoff, mentre Rimini ha raccolto solo un successo fino a questo momento e condivide l’ultimo posto della graduatoria con Chiusi.

È vero anche che i romagnoli hanno già incrociato squadre forti come Forlì, Cento, Udine e Fortitudo Bologna dando sempre tanto filo da torcere. Per questo motivo, la Staff non può abbassare la guardia e deve essere pronta a una trasferta dalle mille insidie.

«Ci aspetta una partita difficile contro una squadra che vorrà sicuramente tornare alla vittoria davanti al proprio pubblico – avverte l’assistant coach Nicolas Zanco nella conferenza stampa pre-partita -. Mi aspetto un grande impatto a livello fisico e difensivo da parte dei riminesi, a cui seguiranno degli attacchi veloci in fase di transizione. Tassinari, Johnson e Ogbeide sono alcuni dei loro terminali più importanti, come abbiamo avuto modo di vedere nell’amichevole del precampionato. Da parte nostra servirà l’approccio giusto, non possiamo partire col piede sbagliato in un PalaFlaminio che si prospetta davvero molto caldo. Per certi versi, Rimini ricorda molto Chieti come modo di giocare ed è per questo che dovremo essere bravi a rompere con efficacia le loro trame offensive».

Settimana dopo settimana, coach Giorgio Valli può fare sempre più affidamento sul playmaker Matteo Palermo, rimasto ai box per due mesi per un infortunio al tendine d’Achille che l’ha costretto a saltare le prime tre gare della stagione e buona parte della preparazione del precampionato: «Piano piano sto tornando al 100%, per me è importante allenarmi con continuità – commenta Palermo -. Con Chieti è stata una partita molto nervosa e brutta da vedere, ma per noi era fondamentale vincere e ci siamo riusciti. Ora ci aspetta Rimini, una squadra desiderosa di muovere la classifica il prima possibile dopo due sconfitte consecutive in trasferta. Mi aspetto un’altra partita sporca e difficile, servirà una prestazione solida dal punto di vista fisico e mentale. Sarà molto importante - conclude il play biancorosso - imporre il nostro ritmo sin dai primi minuti della gara». 

I commenti dei lettori