In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Staff Mantova a caccia del bis contro San Severo Valli: «Più importante che con la Fortitudo»

Basket serie a2. Il centro Thioune: «Dobbiamo essere sempre aggressivi». Fra gli ospiti in forse la guardia statunitense Cj Wilson

Alberto Carmone
1 minuto di lettura

Settantadue ore dopo l’importante vittoria con la Fortitudo Bologna, la Staff Mantova torna alla Grana Padano Arena per un’altra sfida cruciale. Alle 17 arriva San Severo, finalista di Supercoppa Lnp lo scorso settembre che segue gli Stings in classifica a due punti di distanza.

Archiviata la vittoria con la Effe, coach Giorgio Valli chiede massima concentrazione alla sua squadra: «Conosciamo bene le insidie di questo campionato, dopo il successo con Bologna ci aspetta un’altra gara ancora più importante – avverte il tecnico mantovano -. San Severo è una squadra di grande istinto in attacco, con gerarchie definite ed è guidata da un giovane coach molto preparato. Noi dovremo ripartire dalla difesa vista con la Fortitudo per avere anche la giusta intensità in attacco. Non dobbiamo accontentarci, la nostra strada è ancora lunga».

Anche il centro Elhadji Thioune non vuole cali di tensione: «Veniamo da una vittoria molto importante, la nostra difesa è stata fondamentale – le parole del pivot senegalese -. Dobbiamo essere sempre così aggressivi, anche contro San Severo. I pugliesi arriveranno a Mantova con tanta voglia di riscatto dopo la sconfitta con Nardò e noi dovremo ripetere l’intensità vista con la Fortitudo».

In casa San Severo (ancora a secco di vittorie in trasferta) c’è grande apprensione per Cj Wilson, la guardia americana che ha saltato il derby con Nardò per un problema al polso destro. La sua presenza per stasera è ancora in dubbio, con lo staff medico pugliese che valuterà fino all’ultimo minuto l’impiego di un giocatore molto importante per le rotazioni di coach Damiano Pilot. I pericoli dell'Allianz Pazienza, però, sono anche altri, come quello rappresentato da Ed Daniel, centro di grande presenza sotto le plance, con 15.5 punti a partita e 9.6 rimbalzi a partita (ma con la tendenza a commettere tanti falli, 3.8 di media a gara): «Abbiamo un roster corto in questo momento, ma non può essere un alibi – il commento pre-partita dell’allenatore -. A differenza nostra, Mantova ha 10 elementi nel proprio gruppo e dovremo essere molto attenti alle loro individualità. Dobbiamo limitare la loro pericolosità offensiva per portare a casa la vittoria».

I commenti dei lettori