In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Coach Valli suona la carica dopo la beffa: «Con Chiusi serve intensità per 40 minuti»

Basket serie A2. Gli Stings non vogliono ripetere gli errori che hanno portato al ko con San Severo. Criconia: «Loro in fiducia, noi arrabbiati»

Alberto Carmone
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Trasformare lo shock della rimonta subita in energia per la partita con Chiusi. È questo l’obiettivo in casa Staff Mantova, dove i giocatori stanno ancora metabolizzando l’incredibile rimonta subita negli ultimi secondi della sfida con San Severo. Un epilogo amaro per gli Stings, ma che non cancella il fatto che, ancora una volta, Mantova era partita col piede sbagliato approcciando in modo troppo morbido il primo tempo.

«Le partite si vincono giocando per 40 minuti e noi non siamo stati bravi nella prima metà di gara – chiarisce coach Giorgio Valli nella conferenza stampa pre-partita -. Purtroppo, questa sconfitta ha vanificato il successo con la Fortitudo, almeno dal punto di vista della classifica. È vero anche che in tutta la mia carriera non mi è mai capitato di perdere in questo modo. Dobbiamo essere lucidi e analizzare i punti positivi e negativi della nostra prestazione». Per la prima volta nella loro storia, gli Stings affronteranno Chiusi: «È una realtà nuova del panorama della serie A2, c’è ancora tanto entusiasmo visto che per loro è solo il secondo anno in questo campionato. I toscani hanno un gruppo di qualità che può contare sui tanti punti di Lester Medford e sull’affidabilità degli italiani come Bolpin e Donzelli. Recentemente hanno inserito Daniel Utomi che sarà un altro elemento pericoloso questa domenica. Dal punto di vista tattico non ci saranno molte differenze rispetto alla partita con San Severo. Anche Chiusi gioca tanto con la difesa a zona, mentre in attacco dovremo fare attenzione ai loro principali terminali. A prescindere dal nostro avversario, comunque, noi dobbiamo cercare sempre di imporre il nostro basket».

Martino Criconia ha giocato 70 partite con la maglia di Chiusi centrando la promozione in serie A2 nel 2021 e arrivando fino alle semifinali playoff nella scorsa stagione: «Per me sarà una partita speciale e emozionante – ammette la guardia virgiliana -. A Chiusi sono cresciuto come giocatore e come uomo, ma domenica darò tutto per aiutare gli Stings. È un ambiente in cui si può lavorare bene, la società sta crescendo piano piano e si sta facendo conoscere in un territorio dove la pallacanestro non è ancora così diffusa». Coi toscani sarà uno scontro diretto per le zone calde della classifica: «Chiusi è in fiducia, ha vinto tre delle ultime quattro partite. Noi però siamo arrabbiati per la sconfitta con San Severo e vogliamo riprenderci subito. Ci aspetta una gara molto tecnica e fisica». Capitolo Calzavara: il giocatore è uscito per una distrazione alla capsula della spalla sinistra e il suo impiego verrà valutato domenica stessa.

I commenti dei lettori