In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Staff Mantova, Casalvieri è sicuro: «Una vittoria cruciale e ora contro Cento al top»

Il general manager dopo il successo a Cesena con Ravenna: «Sono felice per Miles: ha sofferto molto per lo stop con San Severo»

Leonardo Bottani
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

La vittoria a Cesena contro Ravenna è stata vissuta alla Staff quasi come una liberazione da quello che stava diventando l’incubo dei finali amari, dopo due brucianti stop consecutivi contro San Severo e a Chiusi. Un sospiro di sollievo che cancella lo spettro prospettato alla vigilia dal presidente Cenna di una lunga serie di sconfitte (sulla scorta del sofferto girone di andata dell’anno scorso con 4 vittorie al via e ben poi 9 ko filati) vista la difficoltà delle sfide che stanno arrivando a chiusura del 2022: Cento in casa, trasferta a Ferrara e poi Forlì ancora alla Grana Padano Arena.

«Una vittoria che ci voleva proprio dopo un po’ di sofferenza negli ultimi turni - attacca Gabriele Casalvieri -. La rivincita di Miles? In effetti per quei due liberi sbagliati nel finale contro San Severo Anthony è stato malissimo, continuava a chiedere scusa a tutti. È un ragazzo d’oro e sono proprio felice per lui che sia stato decisivo per l’affermazione di Cesena. Non si meritava quanto è successo contro i foggiani». Il general manager biancorosso vede pure l’altro americano in recupero: «Sì, ho visto meglio in attacco anche Ross che continua a portare il suo grande contributo a rimbalzo. Ma l’altra sera ha fatto un passo in avanti tutta la squadra, con Calzavara tornato al meglio dopo i guai alla spalla. Il solo Cortese non era al massimo per la botta subita domenica a Chiusi».

Ieri alla squadra è stato dato un giorno di riposo a metà di un tour de force che dalla sfida contro San Severo (30 novembre) a quella contro Forlì (21 dicembre) prevede ben 6 partite in 21 giorni, con una media di una sfida ogni 3 giorni e mezzo. «Contro Ravenna era una partita cruciale - prosegue Casalvieri -. Dovevamo ripartire assolutamente per ritrovare quell’energia mentale necessaria ad affrontare le gare future. È anche stato il giusto premio a squadra e staff per il grande lavoro quotidiano».

Già domenica contro Cento ci vorrà una bella energia: «È un campionato molto equilibrato - chiude il gm -. Nardò va a vincere a Ferrara poi perde in casa da Rimini mentre Ferrara batte la Fortitudo. Cento è stata costruita per stare in alto ma la Staff, con un’altra testa dopo Cesena e con la spinta dei nostri tifosi che sono venuti anche in Romagna, può fare una bella gara».

I commenti dei lettori