Cinque videogiochi da brivido per la notte di Halloween

Cinque videogiochi da brivido per la notte di Halloween

La Notte dei Morti è sinonimo di horror da gustare, mascherati o no, da soli o con altri giocatori

3 minuti di lettura

Come ogni anno Halloween si prepara a portare la giusta dose di paura, tra un dolcetto e uno scherzetto, dopo un film a tema o una bella serata mascherati, potete immergervi nell’orrore virtuale di un videogioco. Abbiamo quindi selezionato cinque titoli di paura, da giocare da soli o con gli amici, perfetti per tirare fino all’alba e vedere le tenebre dissolversi.

Dark Pictures Anthology: House of Ashes

Abbandonate le atmosfere teen horror dei primi due episodi, il terzo capitolo di Dark Pictures Anthology, sviluppato da Supermassive Games, sempre con il suo inconfondibile taglio cinematografico, ci porta nel 2003 in pieno territorio iracheno, a partecipare agli eventi che travolgeranno una task force americana composta da cinque personaggi. Ricevuta la segnalazione della scoperta di un deposito sotterraneo di armi chimiche, la squadra si recherà sul posto e, come in ogni storia horror, la situazione presto degenera in modo del tutto inaspettato.

Il titolo di Supermassive, disponibile per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X|S, è perfetto per passare la Notte dei Morti in compagnia degli amici grazie alla possibilità di giocare sia in locale, fino a cinque partecipanti, sia online con un massimo di due persone. La modalità locale, nello stesso luogo fisico, prevede che ogni giocatore controlli un personaggio diverso, sarà dunque libero di compiere le sue scelte influenzando la trama, la sorte del suo avatar e il finale del gioco. Per un divertimento assicurato, siate saggi nelle vostre decisioni.

Resident Evil 4 VR

Torna, giusto in tempo per festeggiare Halloween, un indimenticabile classico survival horror: Resident Evil 4, in esclusiva VR per il visore Oculus Quest 2. Il videogioco targato Capcom, ottimizzato per la realtà virtuale, è identico alla versione che debuttò nel 2005 per la console Nintendo GameCube, eccezion fatta per due contenuti aggiuntivi, la modalità Mercenari e la ministoria dedicata al personaggio di Ada. Indossate il casco e immergetevi in El Pueblo, remoto villaggio galiziano, siate Leon Kennedy e salvate Ashley Graham, figlia del presidente USA rapita da una strana, stranissima setta religiosa. Gli ingredienti ci sono tutti… anche i morti viventi.

Project Zero: Maiden of Blackwater

La remastered di Project Zero: Maiden of Black Water, disponibile dal 28 ottobre per PC, PlayStation 4 e 5, Xbox Series X e S, Xbox One e Nintendo Switch, vede il ritorno della serie prodotta da Koei Tecmo, saga di cui ricorre il ventesimo anniversario. Il titolo, lanciato nel 2015 come esclusiva su Nintendo Wii U, propone una visione horror di gusto ed estetica nipponica, una storia di fantasmi, basata su diverse leggende metropolitane che narrano di luoghi infestati e maledetti. Ogni città ha i suoi luoghi maledetti, le sue leggende metropolitane; prima di giocare al titolo Koei Tecmo è consigliato un tour notturno reale nei dintorni dei posti infestati per godere meglio dei brividi virtuali.

[[ge:rep-locali:content-hub:323813063]]

Alan Wake Remastered

Dopo undici anni dall'esordio del titolo cult di Remedy, Alan Wake, che uscì in esclusiva su Xbox 360, l’horror thriller ritorna in una versione aggiornata e ottimizzata per le console di attuale generazione. Il gioco, un action in terza persona dalla fortissima impronta kinghiana, vede come protagonista lo scrittore Alan Wake, che da consiglio di sua moglie Alice, per esorcizzare il terribile blocco creativo in cui si trova da troppo tempo, si concede una vacanza in un cottage nell’isoletta di Cauldron Lake, imponente lago in prossimità della ridente cittadina di Bright Falls.

Rimasta inalterata nel suo comparto ludico, la Remastered di Alan Wake sfrutta il buio e la luce come fondamenta del gameplay. Prima di sparare alle tetre e pericolose ombre che affollano i dintorni di Bright Falls, occorre prima dissolverne l’aura di tenebra puntandogli sopra la torcia elettrica. Per chi non ha mai giocato al capolavoro di Sam Lake, sceneggiatore di Max Payne e Alan Wake, non c’è notte migliore di quella di Halloween per recuperare un titolo fondamentale della storia dei videogame.

Back 4 Blood

Erede di Left 4 Dead, Back 4 Blood, sviluppato da Turtle Rock Studios è un zombi shooter decisamente adrenalinico, in cui potete affrontare, con un arsenale di tutto rispetto, orde e orde e orde di non morti. La Campagna permette di giocare in modalità cooperativa online con una squadra composta da un massimo di quattro persone, in modalità giocatore singolo si guida una squadra alla vittoria.

Particolarmente divertente è la modalità PvP, giocatore vs giocatore, chiamata Sciame che vede sfide dirette tra due gruppi che si alterneranno nei ruoli prima di Sterminatori e poi da Infestati. In ogni round bisogna resistere il tempo indicato dal timer, uccidendo continuamente gli avversari ed evitando che tutti i membri della propria squadra siamo a terra. In onore della Notte dei Morti, calatevi nei panni del povero zombi virtuale, creatura vessata, perseguitata, ostracizzata in tutta la lunga storia del videogioco.