Innovazione

Altre startup nel Database di Italian Tech: ora sono 294

2 minuti di lettura

Si occupano di ricerca sulle malattie genetiche, ma anche di investimenti nel biotech, di finanziamenti alle Pmi del fintech, di IoT per l’impresa e pagamenti: questo l'ambito operativo delle 8 nuove startup entrate nello Startup Database di Italian Tech che ha debuttato il 23 settembre scorso (qui la spiegazione delle motivazioni e degli obiettivi).

Ecco più nel dettaglio chi sono e come crescono.

PinCell è una società biotech milanese focalizzata su nuove terapie per malattie dermatologiche rare. Fondata nel 2018 ??come spin-off dell’Università di Modena e Reggio Emilia da Carlo Pincelli e Alessandra Marconi, nel 2020 ha chiuso un round con Sofinnova Partners (e il suo Sofinnova Telethon Fund) di 1,7 milioni.

Biovalley Investments è una startup specializzata nell’investimento in società che sviluppano tecnologie innovative per la medicina e le scienze della vita. Fondata nel 2016 da Diego Bravar, l’azienda ha raccolto 1,7 milioni da una campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma Crowdfundme.

Microcredito d’Impresa è una startup specializzata nel microcredito, ovvero nell'erogazione di finanziamenti a piccole e micro imprese. Fondata nel dicembre 2017 e operativa dal 2019, dopo aver ottenuto l’autorizzazione a operare dalla Banca d’Italia, Microcredito d’Impresa è partecipata dalla holding di investimento in startup Innovative-RFK Spa ed è guidata dal Ceo Massimo Laccisaglia (che è anche presidente di i-RFK) e dal direttore generale Diego Rizzato. Nel 2020 ha raccolto 756mila euro nella  campagna di equity crowdfunding sul portale Opstart.

Zerynt è una startup che sviluppa soluzioni per le imprese, in particolare strumenti per la creazione di dispositivi connessi e per la digitalizzazione dei processi. Fondata nel 2015 a Pisa, nel 2020 ha chiuso un round da 2 milioni guidato da Vertis SGR, attraverso il Fondo Vertis Venture 3 Tech Transfer.

Soisy è una startup fintech che offre servizi di pagamenti rateali per acquisti su ecommerce, finanziati da investitori privati. Operativa dal maggio 2016, quando ha ottenuto l’autorizzazione da Banca d’Italia a operare come istituto di pagamento, nel 2020 ha chiuso 3 campagne di equity crowdfunding su 200Crowd, raccogliendo 2,5 milioni.

Phononic Vibes, spin-off del Politecnico di Milano che sviluppa e commercializza tecnologie per la riduzione del rumore e delle vibrazioni, nel 2020 ha chiuso un aumento di capitale da 2,3 milioni di euro guidato da Eureka! Fund I–Technology Transfer, fondo gestito da Eureka! Venture Sgr.

IntendiMe, startup nata con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone con deficit uditivo, nel 2020 ha chiuso un round di investimento di 2.2,3 milioni con VV3TT – Vertis Venture 3 Technology Transfer, fondo di venture capital con focus sul trasferimento tecnologico gestito da Vertis SGR.

Winelivery è una startup fondata da Francesco Magro e Andrea Antinori nel 2016. Si occupa di consegna a domicilio di alcolici, ghiaccio e soft drink. Nel 2020 ha chiuso un round di investimenti da 2,5 milioni di euro guidato da Gellify Digital Investments.

The Italian Startup Database, i numeri del Db di Italian Tech: a oggi il database di Italian Tech conta 294 schede di startup.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito