La richiesta

Appello di Patrick Zaki a Instagram: "Fatemi riavere il mio account"

Appello di Patrick Zaki a Instagram: "Fatemi riavere il mio account"
Lo studente egiziano dell'Università di Bologna è uscito di prigione dopo 22 mesi, ma è ancora sotto processo in Egitto, con una nuova udienza in programma a inizio febbraio
1 minuti di lettura

Un appello a Instagram per riavere l'accesso al suo account dopo quasi due anni passati in carcere in Egitto: lo ha fatto Patrick Zaki via Twitter, rivolgendosi al social network di proprietà di Meta per essere aiutato a rientrare nel profilo che aveva prima della detenzione.

"Ho perso l'accesso al mio precedente numero di telefono e indirizzo di posta elettronica - ha cinguettato Zaki - Il problema è che negli ultimi due anni sono stato un prigioniero politico. Ho provato a chiedere aiuto o a contattarli, ma è stato inutile: ho bisogno del vostro aiuto per fare in modo che Instagram mi ridia indietro ciò che resta dei miei ricordi. Posso dar loro ogni dettaglio per provare che sono realmente io, ho solo bisogno che qualcuno si metta in contatto con me".

twitter: l'appello di Zaki a Instagram

Lo studente egiziano dell'Università di Bologna è uscito di prigione dopo 22 mesi, ma è ancora sotto processo in Egitto, con una nuova udienza in programma all'inizio di febbraio: tornato in libertà, ha riaperto due account ufficiali, su Twitter e Facebook, mentre su Instagram (dove era noto come @patrickoo91) si era inizialmente diffuso un account fake, poi chiuso.