Discipline Stem

Le ragazze e il digitale: al via un progetto per le scuole

Le ragazze e il digitale: al via un progetto per le scuole
Girls Code it Better è un progetto di Officina Futuro Fondazione W-Group per superare gli stereotipi di genere. Le scuole secondarie di primo e secondo grado possono candidarsi fino al 23 aprile
1 minuti di lettura

Mentre cresce la richiesta di figure professionali nel campo della digitalizzazione, la percentuale di specialiste ICT in Italia, in cui solo il 49% delle donne lavora, è ferma al 14,8%. È per superare queste barriere invisibili (ma molto reali) fatte di pregiudizi e stereotipi di genere, che è nata l'iniziativa Girls Code it Better.

Il progetto di Officina Futuro Fondazione W-Group ha lo scopo di avvicinare le ragazze alla tecnologia e alle carriere Stem (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

Fatto per le scuole secondarie di primo e secondo grado, Girls Code it Better permette alle studentesse di partecipare a laboratori extrascolastici, detti club, incentrati su percorsi digitali e di imprenditorialità.

Le possono candidarsi fino al 23 aprile accedendo al sito Girlscodeitbetter.it e raggiungendo la sezione dedicata alle candidature per le scuole.

Nei club extra-curriculari pomeridiani e gratuiti nelle scuole secondarie di primo grado (45 ore) e secondo grado (35 ore), 20 ragazze guidate da un coach-docente, un insegnante della scuola e una figura con competenze tecniche affrontano un tema e elaborano un progetto che prevede lo sviluppo di un'area tecnica scelta tra:

• Schede elettroniche e automazione;

• Progettazione, modellazione e stampa 3D;

• Web design e web development;

• Programmazione app e gaming;

• Realtà virtuale e aumentata;

• Videomaking.

"Molte ricerche affermano che già nella scuola primaria molti bambini e bambine assimilano l'idea che il talento sia una qualità di sesso maschile. Questo stereotipo comincia presto a modellare gli interessi nell'infanzia ed è probabile che, soprattutto per le bambine, contribuisca a restringere la gamma di scelta della carriera futura. - ha commentato Costanza Turrini, ideatrice e responsabile di Girls Code it Better - Il programma nasce proprio dalla volontà favorire la pensabilità di percorsi vicini alle attitudini, di grande appeal per il mondo del lavoro e non necessariamente legati ai modelli di genere e ai ruoli socialmente assegnati alle donne".

Partito nell'anno scolastico 2014/2015, Girls Code it Better ha realizzato 309 club, coinvolgendo più di 6.000 ragazze e 155 scuole in 14 regioni in giro per l'Italia. Nell'anno scolastico in corso sono stati attivati 80 Club, per il prossimo si punta a quota 150. La candidatura andrà effettuata anche da quelle scuole che hanno partecipato alle passate edizioni.