Social

Elon Musk ha offerto 43 miliardi per comprare il 100% di Twitter

Elon Musk ha offerto 43 miliardi per comprare il 100% di Twitter
(reuters)
Il ceo di Tesla rompe gli indugi e punta al completo controllo del social network: "Twitter è la piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo". L'offerta arriva pochi giorni dopo il rifiuto di entrare nel board della società
1 minuti di lettura

Elon Musk ha presentato un'offerta da 43 miliardi di dollari per comprare il 100% di Twitter. La notizia è stata diffusa da Bloomberg. L'obiettivo del ceo di Tesla è prendere il pieno controllo del pacchetto azionario della società e puntare successivamente al de-listing del social dal Nasdaq, ritirandolo quindi dalla quotazione in borsa. 


La mossa arriva pochi giorni dopo l'acquisto di oltre il 9% del social da parte del fondatore di Tesla, che ora offre 54,20 dollari per azione per comprare il resto del pacchetto azionario del social network fondato da Jack Dorsey.

Pochi giorni fa il rifiuto di entrare nel board di Twitter, mentre oggi Musk spiega in una lettera inviata al presidente di Twitter Bret Taylor: "Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale di essere la piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo, e credo che la libertà di parola sia un imperativo sociale per una democrazia funzionante". Prendere il posto nel board, infatti, gli avrebbe impedito una possibile acquisizione dell'azienda. 

Immediato l'effetto sul prezzo delle azioni di Twitter che nel  pre mercato al Nasdaq segnano un + 11,45% (a 51,10 dollari). Il prezzo di offerta di Musk per ogni azione rappresenta un premio del 38% alla chiusura del 1 aprile di Twitter, l'ultimo giorno di negoziazione prima che fosse resa pubblica l'acquisizione del 9% delle azioni di Twitter da parte del fondatore di Tesla. "La mia offerta è la mia migliore, ma sarà anche l'ultima se non viene accettata. Avrei bisogno di riconsiderare la mia posizione come azionista", ha detto Musk.