Open Innovation

Cosa fanno Reefilla e Screevo, i vincitori della Digital Factory di Leasys (Stellantis) e I3p Torino

Cosa fanno Reefilla e Screevo, i vincitori della Digital Factory di Leasys (Stellantis) e I3p Torino
Le due neoimprese ora potranno lavorare alla validazione della loro idea di business a diretto contatto con le realtà aziendali e Leasys e Leasys Rent
2 minuti di lettura

Reefilla ha sviluppato un servizio di ricarica mobile della batteria dei veicoli elettrici e di calcolo del fabbisogno in modo predittivo. Screevo è il progetto che ha per protagonista un assistente virtuale che trasforma input vocali in dati testuali, riducendo le attività manuali di data entry.

Reefilla e Screevo sono le due startup che hanno vinto l'ultima edizione di Digital Factory, bando per l'innovazione promosso da Leasys (Stellantis), azienda attiva nel noleggio a lungo termine in Italia, e I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino. Grazie a questo risultato le due imprese riceveranno le risorse necessarie per sviluppare una validazione della loro idea e lavoreranno a contatto diretto con le realtà aziendali e Leasys e Leasys Rent.

 

La ricarica elettrica di Refilla

Fondata nel 2021 e incubata in I3P, la startup innovativa Reefilla vuole far dimenticare all’utente il problema della ricarica della batteria dei veicoli elettrici, offrendo un servizio di ricarica mobile che calcola il fabbisogno in maniera predittiva. Il servizio della giovane impresa monitora la posizione e lo stato di carica della vettura: quando il livello della batteria scende sotto una certa soglia, Reefilla propone una ricarica. Se accettata, l'operatore raggiunge la vettura e collega il dispositivo, che è in grado di erogare circa 100/120 km di autonomia in 30 minuti, senza alcuna necessità di cercare una colonna di ricarica libera nei dintorni, di raggungerla e di dover poi spostare l’auto a operazione completata.

 

Assistente virtuale

La startup Screevo, nata nel 2021, ha realizzato un assistente virtuale che consente di inserire dati in ogni sistema attraverso la propria voce. La soluzione impiega un sistema di AI che permette di trasformare i dati voce in dati testo e, tramite l’utilizzo di Robotic Process Automation (RPA), automatizza le attività ripetitive senza la necessità di supervisione umana. Inoltre, è prevista una tecnologia di computer vision per riconoscere gli elementi presenti a video e simulare le azioni dell’utente, senza che quest’ultimo debba interagire direttamente con il suo dispositivo.

 

Il bando di Digital Factory

Lanciata a gennaio 2022 con l’obiettivo di individuare soluzioni innovative che possano contribuire in maniera alla trasformazione tecnologica e digitale di Leasys e Leasys Rent, la call for innovation Digital Factory ha riscosso un grande successo: nelle sei settimane di apertura del bando sono state ricevute numerose candidature - in aumento del 20% rispetto all’edizione precedente - da tutta Italia e anche dall’estero. L’edizione 2022 dell’iniziativa fa parte del programma Start&Pulse di Crédit Agricole Consumer Finance, basato sull’Open Innovation. La call di quest’anno è stata focalizzata in particolare sulla ricerca di processi tecnologici volti a migliorare sia l’esperienza dei clienti, sia i processi interni e la gestione del know-how aziendale.

«Siamo profondamente soddisfatti degli ottimi risultati ottenuti dall’iniziativa che abbiamo avuto il piacere di svolgere insieme al gruppo Leasys - ha dichiarato Giuseppe Scellato, Presidente di I3P - da anni il nostro incubatore porta avanti molti progetti di esplorazione tecnologica nell’ambito dell’Open Innovation e Digital Factory si conferma come un’occasione di particolare valore nel far entrare in contatto giovani imprese dai progetti all’avanguardia con le realtà corporate più attente alle opportunità della trasformazione digitale, come Leasys e Leasys Rent. Il percorso intrapreso con questa call ha dato i suoi frutti, portando benefici a tutti gli attori coinvolti, e siamo pronti a supportare nuove iniziative per continuare a favorire lo sviluppo dell’ecosistema dell’imprenditorialità innovativa».