In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
Innovazione

26 startup per 26 programmi di accelerazione. Ecco i vincitori della prima fase del Premio 2031

26 startup per 26 programmi di accelerazione. Ecco i vincitori della prima fase del Premio 2031
La dodicesima edizione del Premio 2031 ha concluso la prima selezione del Company Idea Prize. Verrà consegnato a metà dicembre a Milano in un evento in collaborazione con Italian Tech
5 minuti di lettura

26 programmi di accelerazione vinti da 26 startup su 450 partecipanti. La dodicesima edizione del Premio 2031 ha concluso la prima selezione del Company Idea Prize che verrà consegnato a metà dicembre a Milano in un evento in collaborazione con Italian Tech, partner del Premio.

I 26 incubatori, acceleratori, parchi scientifici partner di 2031 hanno selezionato le startup vincitrici dei percorsi offerti, per un valore complessivo di quasi un milione di euro. Le startup andranno a concorrere per il grant da 50 mila euro messo in palio dalla volontà di Margherita Marzotto con il Company Idea Prize, la cui giuria è presieduta da Salvatore Majorana.

“In Italia esiste una grande rete di incubatori, acceleratori e parchi scientifici – spiega Cristiano Seganfreddo, presidente di 2031 – Sono avamposti fondamentali di futuro, sparsi ovunque, da Nord a Sud, che permettono di sviluppare e accelerare le idee e le progettualità dei giovani imprenditori. Un sistema neuronale fondamentale per l’innovazione e l’impresa italiana, specialmente nelle province. Un sistema che va valorizzato e sostenuto perché rappresentano i pochi luoghi di contatto vero per una nuova imprenditorialità emergente. Questa fase del premio è molto eccitante perché ci permette di conoscere ben 26 startup in ambiti che vanno dalle scienze della vita al lifestyle, dalla moda all’automotive fino alla finanza. Una incredibile vitalità creativa e imprenditoriale”.

La risposta delle startup è stata "eccezionale" e nel corso degli anni la qualità progettuale, come è stato sottolineato da più parti durante l'evento tenuto la scorsa settimana a Milano, "è cresciuta molto". Tommaso Boralevi, presidente di Federeted Innovation e di MIND, che ha ospitato l’evento per il secondo anno consecutivo, ha sottolineato come “MIND rappresenti un vero e proprio ecosistema aperto dove far incrociare gli innovatori in molti ambiti e far loro trovare una casa attiva per lo sviluppo dei progetti e delle loro imprese vista l’alta presenza di grandi aziende e multinazionali in molti settori che porterà alla nascita di una città da 70 mila persone”.

 

Le 26 startup vincitrici del premio

  1. A|Cube (Milano): Mash&Co (Messina), con il progetto Super Sofia, un universo transmediale, dove game e cartoon fondono interattività e immersività a una narrazione innovativa accompagnando le famiglie in un viaggio pieno di divertimento alla riscoperta di "cultural heritage, inclusivity e diversity";
  2. Alma Cube (Bologna): Coderblock (Palermo), la piattaforma online per la creazione di esperienze virtuali immersive all'interno di metaversi 3D interconnessi per uffici, eventi, formazione e shopping;
  3. Bio4Dreams (Milano): CIRCE (Napoli), uno spin off universitario che nasce dall’idea di sviluppare una terapia contro il cancro al colon retto. L’idea è basata sulla tecnologia del “profarmaco” che permette il rilascio della molecola attiva solo nel tessuto “malato” evitando i tessuti sani;
  4. Bioindustry Park (Colleretto Giacosa - TO): VCD MEDICAL (Brescia) che sviluppa un innovativo dispositivo per il trattamento mininvasivo delle vene varicose, costituito da un sistema che effettua una chiusura selettiva della vena da trattare, da eseguirsi da sola o in combinazione con le terapie correnti;
  5. BP Cube (Pesaro): My Orango (Torino) che aiuta gli smart workers a lavorare da dove vogliono e a vivere la loro vita a 360° grazie allo smart working;
  6. Campania NewSteel (Napoli): M-BIKE (Napoli), la prima ed unica bici al mondo che può essere smontata velocemente senza l’utilizzo di alcun attrezzo. Mbike a new concept of bicyle.
  7. ComoNExT (Lomazzo - CO): X-next (Milano), dall'idea su un pezzo di carta a leader mondiale per macchine di ispezione sicurezza/qualità industriale. Questo è Xnext. Punto di rottura/rivoluzione di un intero settore, con una tecnologia proprietaria, XSpectra, capace di rilevare non-conformità prima impossibili da intercettare;
  8. Day One (Roma): MAEVE (Verona), mira a realizzare dispositivi portatili e low-cost per l’estrapolazione e analisi di dati biomeccanici in ambito clinico e per la telemedicina. MAEVE rende possibile l'analisi del movimento di pazienti in modo facile e ovunque per applicazioni come riabilitazione e training;
  9. Digital Magics (Milano): ALGOR education (Torino), la web app inclusiva per creare mappe concettuali online in modo semplice ed efficace con il supporto dell'AI, a partire da documenti o parole chiave. L'editor multimediale aiuta studenti di tutte le età ad apprendere e liberare la propria creatività real-time;
  10. DPixel (Biella): Agree NET (Torino), propone una soluzione innovativa alla conservazione post-raccolte di ortofrutta fresca attraverso l’applicazione di rivestimenti protettivi di origine vegetale per frutta e verdura di rapido deperimento, incrementandone la durata a scaffale (ovvero la shelf-life);
  11. Fashion Technology Accelerator (Milano): YMPACT (Milano), 4s Platform è una soluzione digitale progettata per il settore fashion & luxury per valutare l’impatto ambientale e sociale della filiera produttiva. Un framework scalabile che coinvolge tutti gli attori della catena del valore per la misurazione e garanzia della sostenibilità;
  12. Galileo Visionary District – Start Cube (Padova): Publista - L'evoluzione delle pubbliche affissioni (Verona), un sistema digitale che permette ai comuni italiani di evolvere il servizio delle pubbliche affissioni (le bacheche comunali dentro le quali vengono affissi i manifesti pubblicitari), con una rete di schermi a LED prenotabili online;
  13. I3P (Torino): VESevo (Napoli), un device innovativo che consente test non distruttivi per la caratterizzazione ed il controllo qualità di prodotti in materiale plastico. In meno di un anno, è stato adottato da oltre 30 team tra F1, MotoGP, Nascar, ed è in utilizzo presso 5 produttori di pneumatici;
  14. Impact Hub (Milano): Beeing (Faenza), realizza progetti di sostenibilità e apicoltura urbana con l’arnia domestica B-BOX ed i sensori di monitoraggio: coinvolgendo i settori sia pubblico che privato; grazie al monitoraggio delle api contribuisce alla tutela della biodiversità, al controllo della qualità dell'aria e all'abbattimento della CO2;
  15. Industrio (Rovereto - TN): TimelapseLAB (Mantova), produce dispositivi industriali intelligenti per la gestione dei cantieri da remoto con software basato sull'intelligenza artificiale. Uniamo dispositivi plug and play, ad una innovativa piattaforma di gestione per il controllo e monitoraggio da remoto dei lavori;
  16. Kilometro Rosso (Bergamo): Superperformante (Roma), Angelelli Automobili - Superperformante D-ONE Racing è una vettura ad alte prestazioni che nasce nel 2020 da tre ingegneri Italiani e una piccola Startup, Aeromeccanica. Creata dall’aggregazione dei vari brevetti della società in un unico prodotto;
  17. LUISS ENLABS – LVenture Group (Roma): 360Track (Torino), vuole dare vita a uno spazio all-in-one per la gestione patrimoniale e il tracciamento degli investimenti (fisici e digitali) che mira a rendere accessibile e democratico il mondo del Private Banking e del Wealth Management;
  18. PoliHub (Milano): Green Independence (Brindisi), risolve il problema dell’intermittenza delle rinnovabili grazie ad un pannello fotovoltaico modulare e multifunzione che è in grado di stoccare il surplus di energia elettrica producendo idrogeno verde da acque di scarto in maniera decentralizzata;
  19. Polo Tecnologico di Navacchio (Navacchio - PI): Weabios, Smart Wearable Textile (Pisa), Smart textile che siano davvero indossabili! Sensori innovativi, non invasivi e indossabili, per monitoraggio in sport, moda e medicale; con alta vestibilità e adattabilità, personalizzabili nel design e utilizzo, a basso impatto sulla vita degli utenti;
  20. Romagnatech (Faenza - RA): AdapTronics (Milano), Catch the Future! AdapTronics rende la logistica più sostenibile sulla Terra e nello Spazio con una tecnologia proprietaria elettro-attiva a stampa digitale, sbloccando capacità senza precedenti di presa sensorizzata di oggetti di qualsiasi forma, dimensione e materiale;
  21. SELLALAB (Biella): d.EO - Divulgare Esoscheletri Occupazionali (Padova), L’evoluzione della sicurezza nelle imprese condurrà all’uso di esoscheletri occupazionali. La creazione di attività divulgative rappresenterà una fase necessaria per la corretta integrazione di questi dispositivi negli ambienti lavorativi, tramite convention e confronti;
  22. SocialFare (Torino): ERTHA Surfboards: "Sustainable boards for a Surf-Stainable life" (Genova), la mission di ERTHA è di rivoluzionare l'industria surf attraverso la produzione di tavole da surf altamente performanti e sostenibili;
  23. Step Tech Park (Treviglio - BG): smartFAB (Milano), piattaforma di analisi industriale che mette le persone al centro del processo decisionale e consente ai produttori di tutte le dimensioni di aumentare l'efficienza delle loro attività produttive del 20%, migliorando la qualità e riducendo gli sprechi del 30%;
  24. Talent Garden (Milano): CityZ (Torino), installazione, senza interventi strutturali, di sensori innovativi, associati alle reti IOT, per rilevare la situazione degli stalli di sosta delle città e di conseguenza migliorare le condizioni del traffico, della mobilità e ridurre l'impatto ambientale del centro urbano;
  25. The Net Value (Cagliari): eWibe (Milano) l’unica piattaforma di trading in tempo reale sul vino pregiato accessibile a tutti. Il modello è quello classico di bid/ask della finanza tradizionale. Tutte le bottiglie sono conservate nei magazzini di eWibe finché l'utente non le rivende o le riceve a casa;
  26. Toscana Life Sciences (Siena): Kaleidos (Bergamo) nel campo delle malattie genetiche si assiste ad una rapida evoluzione tecnologica: Genome Access è un applicativo digitale (A.I.) dedicato a virtualizzare l’assistenza a chi affronta un problema genetico e a migliorare la conoscenza delle malattie dovute ad alterazioni del DNA.