In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Diabolik ruba un Miro' al Te. Ma è un'etichetta da collezione

Prima iniziativa di Meglio Mantova, il neonato comitato finalizzato al rilancio della nostra città. Col ricavato si punta all’acquisto delle antiche lettere ritrovate in una casa

1 minuto di lettura

Diabolik ha visitato Palazzo Te trafugando un'opera di Mirò, mettendo a segno un altro ineffabile colpo. Questo lo scenario che si desume guardando l'etichetta realizzata dal fumettista mantovano Giorgio Montorio, per raccogliere fondi da destinare in beneficenza.

L'iniziativa è stata presentata lunedì 22 dicembre al negozio di cornici e stampe “La Bottega” ed è promossa dal neo comitato “Meglio Mantova”, al quale aderiscono 28 aziende ed imprenditori mantovani. Da loro è partita l'idea di realizzare 350 bottiglie di spumante bianco con l'immagine del ladro più seguito ed apprezzato al mondo, le cui gesta sono fonte di continuo interesse tra le varie generazioni. L'associazione, nata per attrarre turisti e rivitalizzare la città, non poteva alla sua prima uscita importante sul territorio, non coniugare la circostanza con la realtà mantovana. Per questo il collegamento con la mostra di Mirò si è rivelato una trovata geniale e se poi l'incarico di farlo diventare un evento lo si affida a Montorio il gioco è fatto.

Le bottiglie sono state prodotte dalle cantine Gozzi, Ricchi e Virgili, che aderiscono all'associazione, usando ciascuna formati differenti. Vere e proprie chicche destinate a collezionisti, ma anche a semplici appassionati, che diventano in questi giorni un originale regalo natalizio da consumare durante le feste. Molti estimatori del famoso fumetto hanno telefonato per acquistarle, ma per evitare speculazioni è possibile comperare al massimo due bottiglie a persona, essendo il progetto a scopo benefico. Il ricavato della vendita (offerta libera a partire da un minimo di 18 euro) verrà devoluto all'acquisto di cinque lettere mercantili del 1200, ritrovate a Mantova in un'abitazione in fase di ristrutturazione.

«Vogliamo concorrere a mantenerle a Mantova - ha affermato Elena Fregna de La Bottega -. Il comitato partecipa con entusiasmo alla cordata lanciata da Amici di Palazzo Te per bissare questo obiettivo. Il denaro lo consegneremo all'Archivio di Stato che si occupa della raccolta fondi». Lo spumante con l'etichetta di Diabolik non sarà in vendita, ma verrà distribuito dai commercianti. Ieri sera è partita la diffusione, ipotizzando di arrivare prestissimo ad esaurimento. Tutte le bottiglie sono numerate e riportano un cartellino in cui viene spiegata la motivazione del progetto messo in campo. La serata è stata allietata dagli attori Diego Fusari e Francesca Campogalliani, che hanno letto alcuni brani in lode al vino, come tributo al tema principale dell'evento, patrocinato dal Comune. Il sindaco Nicola Sodano ha manifestato apprezzamento e vicinanza al progetto.

Graziella Scavazza

I commenti dei lettori